In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Alla Mostra di Venezia la consegna del premio Mimmo Rotella

Calabria Spettacolo
Casadonte con Naomi Watts

Sarà consegnato oggi, presso il Centurion Palace Hotel di Venezia il Premio della Fondazione Mimmo Rotella a James Franco per il film “In Dobious Battle” e ad Andrea Iervolino il Premio Produzione per la stessa opera cinematografica.

Domani, domenica 4 settembre, invece, in una cerimonia riservata a Lido di Venezia, riceveranno il Premio Mimmo Rotella, il regista Premio Oscar, Paolo Sorrentino e l’attore Jude Law per l’opera “The Young Pope”.

Il Premio, che consiste in un'opera del Maestro Rotella, è inserito fra gli eventi collaterali della 73ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica ed è assegnato alle pellicole che proseguono simbolicamente la ricerca dell'artista del décollage sul meraviglioso connubio fra arti visive e cinema (nelle precedenti edizioni, è stato assegnato a Terry Gilliam, Al Pacino, Johnny Deep, Alexander Sokurov, Joao Botelho, Julie Taymore, Takeshi Kitano, Merziyeh Meshkini, Abel Ferrara, Gianni Amelio, Peter Greenaway, Ascanio Celestini, Gian Alfonso Pacinotti e Olivier Assayas).

La giuria della XVI edizione è composta dal Presidente della Fondazione Mimmo Rotella, Rocco Guglielmo, dal Direttore della Fondazione e ideatore del Premio, Piero Mascitti, dalla produttrice Manuela Cacciamani, dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Mosca, Olga Strada e dal Direttore artistico e dal produttore del Premio, Gianvito e Alessandro Casadonte.

“Siamo onorati di avere la possibilità di avvicinare, se pure idealmente - sostiene Casadonte - il pensiero dell'artista di fama internazionale, Mimmo Rotella, e l'immenso talento del premio Oscar Paolo Sorrentino, dell’attore Jude Law e di James Franco. Un film come “In Dobious battle” sarebbe stato certamente adorato da Mimmo Rotella per la sua idea innovativa di cinema, per la tecnica e per il suo essere visionario. Avrebbe amato The Young Pope e la genialità del nostro Sorrentino”.