In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Litigano per il condominio e lo prende a falciate in testa: 77enne ai domiciliari

Calabria Cronaca

Una lite tra vicini di casa, un battibecco come tanti per motivi legati al condominio, degenerata però al punto che uno dei due, il 77enne S.C., avrebbe preso una falce e colpito per due volte alla testa l’altro inquilino, P.F. di 39 anni.

È accaduto ieri a Rovito dopo che la vittima, verso mezzogiorno, era stata accompagnata nell’ospedale di Cosenza con una profonda ferita alla nuca e le cui condizioni avevano destato qualche preoccupazione.

Nel pronto soccorso sono così giunti gli uomini della squadra mobile per cercare di ricostruire quanto accaduto. Eseguite le indagini gli agenti hanno scoperto che nella mattinata precedente vi era stata la lite tra i due condomini sfociata nell’aggressione e che solo l’intervento della madre del 39enne, allarmata dalle urla del figlio e che si era frapposta fra i due ferendosi anche ad una mano, aveva bloccato l’accesa discussione.

Intanto l’inquilino ferito si sarebbe accasciato al suolo mentre l’altro si sarebbe allontanato; la donna ha chiamato aiuto facendo accorrere un altro vicino che ha subito accompagnato i due in ospedale.

È così che ieri sera è scattato l’arresto per il 77enne che ora si trova ai domiciliari così come disposto dal procuratore Frascino. L’accusa è di tentato omicidio. Al momento del fermo l’anziano era nella sua abitazione dove ha consegnato agli agenti una falce dal manico di un metro e con una lama affilata da 30cm.