In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Danni alluvionali a Rossano e Corigliano, incontro tra sindaci e governatore

Calabria Attualità

Il Presidente della Regione Mario Oliverio, ha oggi presieduto, nella sede della Cittadella regionale, su richiesta del sindaco di Rossano Stefano Mascaro, un incontro al quale ha anche partecipato il Responsabile della Protezione Civile regionale Carlo Tansi.

Nel corso della riunione è stata affrontata la problematica relativa al mancato inserimento dell’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (OCDPC 285/2015 alluvione Rossano-Corigliano del 12 agosto 2015) nel Piano nazionale per i risarcimenti relativi a danni subiti dalle abitazioni private e dalle attività produttive.

A tale riguardo, il Presidente ha comunicato di aver ricevuto ampie rassicurazioni dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Fabrizio Curcio, relativamente al fatto che le pratiche relative a questa Ordinanza saranno prese in considerazione appena completato l’iter amministrativo previsto dalla stessaOrdinanza.

In riferimento quest'ultima, poi, nei mesi scorsi, si è proceduto alla definizione delle attività istruttorie finalizzate ai rimborsi delle spese sostenute in somma urgenza per il superamento dell’emergenza, per un importo complessivo già liquidato di circa 2,3 milioni di euro. Ultimata tale fase, al fine di completare le ricognizioni relative ai danni subiti dalle abitazioni private e dalle attività produttive, e anche per consentire il recupero di ulteriori istanze a suo tempo non presentate o non complete dal punto di vista amministrativo, i comuni di Rossano e di Corigliano sono stati invitati, questa mattina, a perfezionare gli atti già in loro possesso, nel più breve tempo possibile, attraverso la compilazione di apposite schede ricognitive che sono state loro fornite.

Analoghe procedure sono state adottate anche per i comuni inseriti nella Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (la 289/2015) tra cui Oriolo Calabro, Petilia Policastro.