In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Controlli dei Carabinieri nell’alto marchesato, un arresto e 4 denunce

Crotone Cronaca

I Carabinieri di Petilia Policastro, coadiuvati da due unità cinofile, antidroga ed antiesplosivo, hanno battuto i comuni di Petilia Policastro e Mesoraca, oltre che quelli silani di Caccuri e Castelsilano. Il servizio, che si inquadra in un più ampio dispositivo di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Crotone in tutta la provincia, ha permesso di identificare 38 persone, effettuare 8 perquisizioni domiciliari, veicolari e personali, elevare verbali al codice della strada per un ammontare di 1.384,00 euro, sequestrare due veicoli.

Non sono mancati, però, arresti e denunce; in particolare, a Petilia Policastro, è stato arrestato per furto aggravato R.D., 45enne, gravato da precedenti di polizia. L’uomo, titolare di un minimarket, a seguito di controlli effettuati con personale dell’ENEL, sarebbe risultato essere allacciato abusivamente alla rete elettrica già da circa 4 anni; il danno stimato è di circa 45.000,00 euro.

Numerose sono state anche le denunce in stato di libertà. Nel dettaglio, sono stati deferiti all’autorità Giudiziaria: B.G.27enne, incensurato mesorachese, per detenzione abusiva di munizionamento; in una delle pertinenze dell’abitazione dove l’uomo vive, su segnalazione del cane Sambo, i militari hanno rinvenuto un totale di 66 cartucce, calibro 7,65 e 380. Sono in corso accertamenti circa l’uso che l’uomo ne avrebbe dovuto fare;

S.M.V., 31enne, cittadino rumeno, per falso in atto pubblico; lo stesso avrebbe fornito ai militari la carta di circolazione della propria autovettura sulla quale vi era l’attestazione di avvenuta revisione palesemente contraffatta; A.L., 75enne, pregiudicato di Castelsilano, per danneggiamento e pascolo abusivo; i militari sono intervenuti in un fondo agricolo dove, l’uomo avrebbe lasciato il proprio gregge libero, così da permettere danni alla coltivazione; M.M., 20enne, mesorachese, per guida senza patente. Sono stati inoltre controllati vari esercizi pubblici, risultati essere in regola con la documentazione amministrativa.