In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Molinari aderisce a Idv, “Non ha perso contatto con gente”

Calabria Politica

Le ragioni della scelta, che hanno condotto il senatore Francesco Molinari ad aderire all'Italia dei Valori, sono state rese note nel corso di una conferenza stampa, ospitata dal Coni di Cosenza, alla presenza del Segretario Nazionale di Idv Ignazio Messina, oltre che del coordinatore regionale Mario Caligiuri e dei rappresentanti provinciali e cittadini del Partito di tutta la regione. Un momento di grande importanza dal punto di visto politico, che segna una nuova fase di riorganizzazione a base regionale.

Caligiuri interviene salutando questo momento di grande importanza politica come svolta, in tempi d'imperante antipolitica, l’adesione di un terzo senatore ad un partito che è da sempre dalla parte dei cittadini con una assunzione di responsabilitá nei confronti dei Calabresi”. "Sono personalmente orgoglioso - ha dichiarato che il senatore Molinari abbia aderito all' Italia dei Valori dopo averlo ponderato, perché Francesco Molinari è impegnato nella lotta contro l' illegalità, la criminalità, è componente della Commissione Antimafia ed è impegnato sul suo territorio. Per noi di Italia dei Valori - ha aggiunto Messina- è uno straordinario contribuito che lui possa fare parte della nostra squadra a pieno titolo.

“Ciò servirà per portare le istanze della Calabria al Senato e al Parlamento, attraverso l'Italia dei Valori e il senatore Francesco Molinari, ma anche e soprattutto, per essere più incalzanti in Calabria, anche rispetto al Governo regionale perché pensiamo- ha concluso Messina- che anche in Calabria si debba fare un salto di qualità, visto che si hanno le capacità per farlo in questa terra bellissima. In merito alla politica nazionale - conclude il leader Idv- ci stiamo confrontando con la maggioranza sui vari temi e valutiamo, nel merito, ciò che riteniamo corretto sostenere, se vorrà venire incontro alle nostre istanze, bene, altrimenti sapremo cosa dire”.

Un nuovo inizio, dunque, così come lo ha definito Molinari, rispetto ad un percorso avviato con il Movimento 5 Stelle, concluso un anno e mezzo fa" e che Molinari avrebbe voluto chiudere con le dimissioni da Parlamentare rigettate, però, dal Senato. “Idv- dice Molinari - rappresenta una nuova casa dove continuare, coerentemente, le battaglie portate avanti sino a questo momento. Battaglie di legalità, - ha aggiunto- lotta al malaffare, alle connivenze, ma soprattutto battaglie per la tutela dei cittadini e del territorio. IdV è un partito che non ha perso il contatto con la gente. È questa la sua forza. Ma soprattutto, forse perché giovane, ha avuto la capacità, a differenza di tanti altri partiti, di fare pulizia al suo interno.

“Pre condizioni , perciò, onestà e il contatto diretto con i cittadini, che Italia dei Valori ha dimostrato di saper mettere in campo, come ha dimostrato la lodevole iniziativa di raccolta firme sulla legittima difesa, riuscita a registrare più di 40mila sottoscrizioni, numeri davvero eccezionali in Calabria. Ora è necessario che IdV produca importanti contributi che facciano da pungolo anche all' azione del Governo regionale. Questa scelta è anche una condivisione delle battaglie per la nostra Calabria che parlano di un sistema viario degno di una regione che fa parte dell’Italia. Mio infatti- conclude Molinari, è un disegno di legge per istituire una commissione d’inchiesta sulla SS106 affinchè si attenzioni sul fatto che questo Governa investa i denari che ha “fermi” al Consiglio Nazionale dei lavori; mia è, la prima firma sul disegno di legge Lazzati, una battaglia di legalità, ma arenata nella prima commissione soprattutto per demeriti del M5S”.