Tutti in difesa della Sanità Pubblica, il 22 luglio delegati riuniti a Roma

Calabria Salute

Sembra che nessuno voglia mancare il 22 luglio a Roma presso la sala Verdi dell'hotel Quirinale, al n° 7 di via Nazionale. Sono circa 100, infatti, i delegati di comitati e associazioni a difesa della sanità pubblica, che hanno dato la disponibilità a partecipare alla riunione per coordinarsi a livello nazionale sul tema: “Sanità pubblica equa e solidale con i bisogni dei cittadini”.

Da Gemona del Friuli a Procida in Campania, da Giarre in Sicilia a Bibbiena in Toscana, dalle Marche al Lazio, dall’Emilia Romagna alla Puglia e da tantissime altre località, in lotta per i propri ospedali e per una sanità pubblica più equa e rispondente alle necessità dei cittadini, si riuniranno nella Capitale senza alcuna interferenza politica, per concordare ed attuare una “battaglia” comune.

“L’evento, organizzato dal Coordinamento esecutivo dei comitati italiani a difesa della Sanità pubblica, è stato pianificato fin nei minimi dettagli - sottolinea Gino Domenico Spolitu, leader del movimento Sanità per Diritto - con un successo di adesioni assolutamente inaspettato. Se tutto procede come noi auspichiamo - continua - il 22 luglio sarà ricordato in futuro come il giorno della riscossa della sanità pubblica”.

L’arrivo dei delegati è previsto per le 14,30 e ad accoglierli ci sarà lo staff organizzativo del Coordinamento, mentre i lavori assembleari si svolgeranno dalle 15 fino al tardo pomeriggio.