In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Roccisano, con “Garanzia Giovani” la Calabria nella giusta direzione

Calabria Attualità

L’Isfol ed il Ministro del “Lavoro e Politiche sociali” Giuliano Poletti hanno presentato, ieri i risultati sullo stato di attuazione di “Garanzia Giovani” nelle regioni italiane. A livello nazionale – secondo l’Assessorato regionale al “Lavoro” - di certo emerge un dato positivo: un ragazzo su tre viene assunto a conclusione del percorso di tirocinio, grazie al funzionamento del bonus occupazionale ed in tempi molto celeri rispetto alla fine del tirocinio.

Relativamente a questo, il dato calabrese ha registrato, fino a maggio 1606 assunzioni rispetto ai 7000 tirocini attivati. Una percentuale un po’ più bassa rispetto al livello nazionale ma migliore rispetto a quello della Sicilia e della Liguria. La copertura rispetto il target, ovvero il numero di giovani intercettati dallo strumento interessa il 57% dei potenziali beneficiari. Anche in questo caso la Calabria si avvicina al trend nazionale con cinquantunomila giovani registrati al trentuno marzo rispetto i novantacinquemila potenziali beneficiari.

"È evidente quindi – ha detto l’Assessore al Lavoro Federica Roccisano in una nota diffusa dall’Ufficio stampa della Giunta - che la Regione è ormai inserita nella giusta direzione. I giovani calabresi stanno rispondendo bene ed allo stesso modo di come stanno facendo i giovani nelle altre regioni italiane. È evidente che scontiamo purtroppo un ritardo di attivazione dello strumento. Come infatti riportato dal rapporto Isfol, la Regione si è aggiunta al gruppo delle regioni attive solo successivamente. È infatti grazie all’impegno del Presidente Oliverio che si è potuti partire nell’aprile 2015 e, con un anno di ritardo rispetto alle altre regioni, abbiamo raggiunto numeri interessanti. Permane ancora oggi un certo ritardo nei pagamenti, che stiamo colmando grazie all’attivazione di una task force dedicata che produce un trend positivo di certificazione di spesa ad oggi equivalente a 4,8milioni di euro per un totale di 2500 tirocini pagati per intero.

La sinergia creata con altri strumenti che vanno dalle botteghe di mestiere ai progetti nelle scuole nell’ambito di Fixo Yei, sta incrementando gli effetti positivi sul mercato del lavoro. Proprio ieri durante un incontro con il direttore di Anpal Maurizio Del Conte ed i vertici di “Italia Lavoro”, ci sono stati illustrati i primi risultati del “placamento” di Fixo Yei che ha prodotto ventidue assunzioni in un solo mese. Continuiamo, quindi, ad essere impegnati sul lato dell’occupazione giovanile ed a credere ed investire sullo strumento di garanzia giovani ".