In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Cosenza: Mons Nunnari incontra il presidente della provincia Oliverio

Cosenza Attualità

“ E’ bello entrare in questo palazzo dove si respira aria di libertà e di democrazia”. Le parole sono dell’Arcivescovo di Cosenza- Bisignano S.E. Monsignor Salvatore Nunnari che questa mattina ha raggiunto la Provincia di Cosenza nell’ambito della Visita pastorale che sta conducendo nella diocesi cosentina. Una iniziativa avviata da ormai due anni, che si concluderà il prossimo 12 Febbraio 2011, e che ha toccato anche l’Amministrazione Provinciale. Nel Palazzo della Provincia è stato accolto dal Presidente Mario Oliverio. L’incontro si è svolto nello studio del Presidente, presente anche il Presidente del Consiglio Provinciale Orlandino Greco, numerosi consiglieri, il coordinatore del staff di presidenza Franco Iacucci. Ad accompagnare il Vescovo, il segretario don Serafino Bianco, il direttore dell’ufficio stampa della diocesi don Enzo Gabrieli, il parroco della Cattedrale don Giacomo Tuoto. Il colloquio è stato lungo e cordiale, per gran parte riflesso della profonda stima e vicinanza umana che unisce i rappresentanti di due istituzioni che hanno stabilito rapporti intensi di collaborazione. Partendo da considerazioni condivise sul difficile momento sociale attuale, è stato l’occasione per spunti di riflessione profonda per un rinnovato impegno ed una disponibilità comune, dichiarati quali intenti per il futuro, a favore soprattutto dei poveri, dei bisognosi, degli ultimi. “ E’ con gioia che rendo visita al mio ‘vicino di casa’ ha affermato Monsignor Nunnari, riferendosi alla poca distanza che separa il Palazzo della Provincia dalla sede dell’Arcivescovato di Piazza Parrasio, edifici storici entrambi collocati nel cuore antico di Cosenza. “Una gioia- ha spiegato il Presule- che nasce dal riconoscere il Presidente Oliverio quale uomo delle istituzioni che ascolta il grido di bisogno e giustizia della collettività e che ha sempre riservato una partecipe attenzione alla Chiesa. Nei suoi confronti è stato ascoltatore attento ed ha dato risposte concrete. Per queste, e soprattutto per lo stile che le ha contraddistinte e da cui sono state accompagnate, va un grazie” “In lei - ha continuato Monsignor Nunnari rivolgendosi al Presidente Oliverio- riconosco un amico che ha saputo stare vicino a me e alla Chiesa cosentina in momenti bui e difficili. La nostra comunità ha bisogno di persone che sanno ascoltare e non mettersi in vetrina; per mostrare, al contrario, cammini di sviluppo e civiltà. Il suo essere a servizio della gente accoglie questa direzione che incrocia quella della Chiesa. Chiesa che, rispettosa della laicità delle istituzioni, si pone a queste accanto. Oggi l’Umanesimo integrale, l’ideale storico di Maritain, si arricchisce di molteplici valori comuni quali giustizia, legalità, solidarietà, altruismo. Dobbiamo creare un uomo nuovo, capace di sinceri slanci verso gli ultimi, gli emarginati. Questa prospettiva ha bisogno come non mai di percorsi condivisi.” Monsignor Nunnari, inoltre, volendo ancora esprimere sentimenti di amicizia ed apprezzamento per le qualità umane, oltre che di amministratore, del Presidente Oliverio, a questi rivolto, parafrasando un passo del Vangelo, ha indicato:” questo è un uomo nel cui cuore non c’è inganno”. “La accolgo - ha quindi detto il Presidente della Provincia al Vescovo di Cosenza- con felicità e gratitudine. Lei sa bene, per la missione cui è stato chiamato e che svolge con grande sensibilità, quali sono i problemi sociali, le difficoltà, le sofferenze che impediscono di avere condizioni di vita dignitosa per moltissime famiglie e giovani. L’impulso da lei dato allo sguardo verso questa realtà ha fatto della Chiesa un punto di riferimento per tutta la nostra comunità, per la quale ha sollecitato una rinnovata attenzione da parte delle istituzioni. La sua incisiva azione ha saputo offrire una dimensione di grande umanità, un valore importante che ha portato con sé fiducia. La Chiesa con il suo apporto ha rinvigorito la sua funzione, perché ha accompagnato il messaggio spirituale ad uno di prospettiva sul futuro. E di questo si ha molto bisogno”. “ Nel nostro ambito, nei limiti che ci sono consentiti - ha dunque evidenziato il Presidente Oliverio- continueremo a fare quanto più è possibile per alleviare sofferenze, offrendo tutta la disponibilità per proseguire un cammino fatto insieme. Al di là dei credi cui ognuno si ispira nella propria interiorità deve esserci infatti un unico denominatore: il bene comune. Come Provincia continueremo a stare accanto alla Chiesa cosentina soprattutto nel suo particolare impegno a servizio all’uomo.” A suggellare la visita, al suo termine, uno scambio di doni: una icona della Madonna del Pilerio, sotto la cui protezione è posta la città di Cosenza, da parte del Vescovo Salvatore Nunnari; un libro d’arte ed una medaglia d’oro raffigurante il Palazzo della Provincia da parte del Presidente Mario Oliverio.