In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Prosegue Gutenberg 14 come modello di integrazione tra scuola e territorio

Calabria Attualità

Un modello positivo di integrazione tra la scuola e la società civile in grado di contribuire alla crescita dei giovani e dell’intero territorio calabrese. E’ questo l’unanime plauso espresso dagli autori che anche oggi hanno incontrato gli studenti della fitta rete scolastica di Gutenberg 14 dando vita ad animati dibattiti sul tema “Demoni e meraviglie”.

La giornata catanzarese è stata aperta dal contributo di Angelo Guerraggio, matematico e storico delle scienze dell’Università Bocconi di Milano, che ha presentato il volume “La scienza in trincea” in cui racconta il ruolo della scienza nel corso degli sviluppi della Grande guerra dalla cui tremenda esperienza sono nati la cultura pacifista e l’impegno militante per la pace di filosofi come Bertrand Russell e scienziati come Albert Einstein.

L’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone, accolto dal presidente dell’associazione Gutenberg Armando Vitale e dal dirigente scolastico Elena De Filippis, ha poi discusso con i ragazzi del Liceo Classico Galluppi sul mondo contemporaneo e i suoi problemi rivolgendo loro l’invito ad arginare tutti i demoni del nostro tempo, come il bullismo nell’ambito scolastico, e ricordando l’esempio di Don Pino Puglisi come simbolo della lotta contro le mafie e baluardo della speranza: “Il Gutenberg è una testimonianza importante – ha detto – di impegno volto a stimolare il risveglio civico e a costruire gli strumenti per una lettura consapevole del presente”. Nel pomeriggio la Sala del consiglio del Palazzo provinciale ha ospitato il seminario con Bianca Lazzaro, traduttrice, sulle fiabe di Letterio di Francia con le letture a cura dell’attrice Romina Mazza. L’antichista dell’Università di Trento, Giorgio Ieranò, ha invece riproposto al pubblico giovanile storie, leggende e miti di diverse figure di eroi e eroine della guerra di Troia, che hanno ispirato in seguito, tanta letteratura, mettendo in luce il loro potere meraviglioso e strabiliante. Tra gli ospiti della sezione “ragazzi”, la scrittrice Chiara Ingrao ha sottolineato “la grande partecipazione e profondità di domande dei più piccoli nell’ambito di un progetto che mette in rete le esperienze delle scuole del territorio e che ha come protagonisti i ragazzi”.

Il Gutenberg ha visto partecipare ancora una volta le associazioni del territorio con il coinvolgimento del Circolo Placanica, presso la cui sede si è svolto l’incontro con la sociologia Sandra Vatrella su uno spaccato ancora poco indagato della vita dei migranti attraverso un’appassionata analisi condotta dentro le mura della Casa circondariale di Poggioreale e della Casa di reclusione di Secondigliano. In collaborazione con il progetto di guida all’ascolto del Liceo Classico Galluppi, gli Amici dell’Opera Lirica hanno proposto un momento musicale a cura di Amedeo Lobello, Giovanna Massara e Daniele Mellace. I ragazzi del Liceo, in serata, sono saliti sul palco dell’Auditorium Casalinuovo per proporre le loro suggestioni musicali tra armonie e dissonanze nell’ambito del progetto di educazione alla musica classica e pop rock.