In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Il Giornalista Sebastiano Caputo, testimone della “verità” sulla Siria

Calabria Attualità

"Una tre giorni intensa, quella del giornalista e reporter Sebastiano Caputo, che, di ritorno dalla Siria, ha proiettato in esclusiva, ed in Calabria, i suoi reportage dal fronte siriano e presentato il suo manoscritto “Alle Porte di Damasco. Viaggio nella Siria che resiste”. E' quanto scrivono l'Associazione, “Cantiere Laboratorio” e “Osservatorio sulle Comunità Cristiane in Medio Oriente”.

"Una testimonianza - continua la nota - che ha rotto gli schemi di un’informazione molto spesso fuorviante e manipolata che ci presenta i carnefici come vittime e le vittime come carnefici, omettendo di dire che la Siria non ha aggredito nessuno ma è stata aggredita e si è difesa; che in Siria le numerose confessioni religiose convivono pacificamente e la libertà religiosa e di culto garantita a tutti e che esiste un Parlamento eletto attraverso libere elezioni. E che gli interessi economici e geopolitici sono i veri motivi per i quali la coalizione dell’“euro-petrol-dollaro” ha deciso di distruggere il Paese ed abbattere il Governo di Damasco.

Quello di Sebastiano Caputo è stato un resoconto dal “campo”, e non dalle retrovie, che ha ripercorso le fasi di questa tragedia, che dura da cinque lunghi anni, e che solo apparentemente è lontana da noi.

E lo ha fatto con l’onestà intellettuale che lo contraddistingue, con l’amore per la verità, quella che ogni vero giornalista dovrebbe avere a cuore e trasmettere ai propri lettori.

L’Associazione “Cantiere Laboratorio” e l’“Osservatorio sulle Comunità Cristiane in Medio Oriente”, che hanno organizzato il viaggio e gli eventi ed hanno accompagnato il giovane reporter, ringraziano tutti i sodalizi, associazioni, movimenti politici e culturali, gli amici, e quanti, anche a titolo personale, hanno collaborato, aderito e partecipato e così contribuendo al notevole successo, sia per interesse che per partecipazione, agli incontri del 6, 7 e 8 maggio rispettivamente a Catanzaro, Locri e Lamezia Terme".