In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Regione. La Giunta approva la proposta preliminare del Piano Trasporti

Calabria Infrastrutture

Su proposta dell’Assessore ai Trasporti Francesco Russo è stato approvato dalla Giunta Regionale della Calabria, la proposta preliminare di Piano Regionale dei Trasporti, che ora passa all’esame del Consiglio regionale.

Il Piano, così come si legge nell’illustrazione che lo accompagna, sulla base della situazione attuale dei trasporti di passeggeri e merci, e della logistica e delle analisi di sviluppo della domanda nei differenti settori, si propone il raggiungimento di obiettivi strategici attraverso l’implementazione di azioni, la cui attuazione deve essere sviluppata con misure infrastrutturali materiali e immateriali, normative e gestionali secondo le indicazioni di piano e di ulteriori strumenti attuativi.

È questo uno dei mezzi che consente alla Regione di attuare un “Sistema Mobilità” sviluppato al meglio delle capacità disponibili nella situazione attuale ed in tutti gli orizzonti temporali futuri. La disponibilità di un “Sistema Mobilità” permette, secondo l’Ente, il “rafforzamento economico interno, l’interazione con le nuove economie frontaliere europee e mediterranee e l’integrazione di tutto il territorio della Calabria”.

Il Piano si sviluppa partendo dalla particolare situazione della Calabria. Nelle regione la dinamica insediativa degli ultimi decenni ha visto crescere l’estensione delle aree urbane, soprattutto costiere, a cui ha corrisposto una tendenza all’abbandono delle zone rurali, con particolare riferimento a quelle interne. Oggi i numerosi centri urbani distribuiti su una costa molto estesa, che incornicia un territorio regionale con una accidentata conformazione geo-morfologica, sono serviti da un sistema di trasporto insufficiente nella sua dotazione infrastrutturale e dei servizi per garantire livelli minimi europei di funzionalità per le attività economiche e sociali, e privo di qualunque integrazione nelle sue differenti componenti modali.

Queste condizioni del sistema di trasporto, secondo la Regione, rendono difficile la mobilità interna ed esterna di passeggeri e merci, “rappresentando un freno allo sviluppo socio-economico” per i “costi elevati e le utilità estremamente basse rispetto ad altri sistemi territoriali”.

Il Piano indica dieci obiettivi strategici per il “Sistema Mobilità”, le azioni che corrispondono a ciascuno di essi, le misure e le attività operative da intraprendersi per attivare interventi di tipo gestionale, istituzionale, infrastrutturale immateriale, infrastrutturale materiale. A ciascun tipo di intervento per ciascuna misura corrispondono atti normativi, regolamentari ed organizzativi da adottare successivamente con tempistiche diverse durante il processo di implementazione, monitoraggio ed aggiornamento del Piano.

La Proposta Preliminare (PRT) è composta da un documento principale articolato in quattro capitoli: una nuova visione del Sistema Mobilità Passeggeri e Merci della Calabria; Il settore dei trasporti e della logistica in Calabria; Prospettive future ed obiettive di Piano; Proposta di obiettivi, azioni e misure per il sistema di mobilità della Calabria. La proposta è supportata da dieci appendici in cui sono riportate specificazioni quantitative e qualitative dei documenti principali.