In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Amalia Talarico eletta presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali

Calabria Attualità

Amalia Talarico è il nuovo presidente dell'Ordine degli Assistenti Sociali della Calabria. La sua elezione è stata decretata dal Consiglio giovedì 21 Aprile, nella sede di via Milelli, a Catanzaro, dove è stato ricomposto anche l'Ufficio di presidenza che vede nel ruolo di vice Piero Romeo, di Tesoriere Federico Carioti (entrambi già in carica) e di neo Segretario Emanuale Miceli. Nel consiglio è inoltre subentrato Stefano Fazzello.

Già Segretario dell'Ordine e con numerose legislature alle spalle, Amalia Talarico lavora come assistente sociale presso l'Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ed è Segretario Regionale del SUNAS (Sindacato unitario nazionale degli assistenti sociali).

Alla guida dell'Ordine prende il posto di Vincenzo Bonomo, prematuramente scomparso il 15 aprile scorso. Proprio all'amico, collega e predecessore è andato il pensiero della neo presidente: “Di Enzo dobbiamo conservare la passione e la sua personale capacità di tessere reti e relazioni, fondamentali presupposti nelle battaglie che abbiamo fatto e che faremo per mettere al centro questa professione nel sistema dei servizi e nelle politiche sociali della Calabria”, ha affermato Amalia Talarico.

Intanto, con soddisfazione è stato salutata l'istituzione del “Servizio sociale professionale (SSP)” in tutte le Aziende sanitarie provinciali, ospedaliere, universitarie e presso il dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria, approvata dal Consiglio regionale il 19 aprile.

“Si tratta di un importante traguardo raggiunto a seguito delle lotte combattute insieme ad Enzo ed a tutto il Consiglio – ha affermato il Presidente dell’Ordine degli assistenti sociali -, che detta la strada sulla quale continuare il nostro percorso di collaborazione, ma anche di attenta e propositiva azione di confronto con le istituzioni”.