In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Secondo appuntamento con il jazz Manouche in Calabria

Calabria Spettacolo daniela colurcio

Rares Morarescu, violino jazz e Carlo Butera, chitarra Manouche, Jlenia Alessi voce, presentano un workshop/seminario a Rende(Cs) venerdì 6 maggio, Rogliano (Cs) sabato 7 maggio e Casabona (Kr)domenica 8 maggio. Per tutti gli appassionati del Jazz e a chiunque voglia accostarsi alla tradizione Manouche ereditata da Django Reinhardt, secondo appuntamento dopo il successo dello scorso anno. Gli artisti mettono a disposizione la loro cultura ed esperienza musicale per incontrare nuovamente chi ha già partecipato lo scorso anno, ma anche chi non è riuscito ad esserci, ripercorrendo le tecniche e le principali nozioni del genere che da vita al tipico ritmo gypsy. Chiunque possieda una qualsiasi chitarra (o violino) non necessariamente manouche e voglia gustare questo genere entrando in simbiosi con l'umiltà e la generosità dello stile manouche anche con esercitazioni pratiche è il benvenuto!

Nozioni e origini della tradizione Jazz Manouche | Dopo il successo del primo appuntamento tenutosi in Calabria nel maggio del 2015, che vedeva protagonisti Rares Morarescu e Carlo Butera, Duo Jazz-Manouche internazionale, non poteva mancare un secondo evento, che si terrà dal 6 all’8 maggio in Calabria. L’anno scorso il duo chitarra e violino (rispettivamente Carlo Butera e Rases Morarescu) ha tenuto tre giorni consecutivi di Workshop e Live fra Crotone, Rende e Cosenza, con un buon afflusso di appassionati del jazz che hanno raccolto l’incredibile opportunità. Protagonista indiscusso l’esaltazione del mito Django Reinhardt.

Quest’anno l’occasione si ripete, questa volta con la presentazione di un Trio Jazz-Manouche! Si aggiunge ai due importanti artisti Carlo e Rares, la calda e romantica voce di Jlenia Alessi, vocalist Palermitana. Workshop e Live, come per il precedente anno, sono organizzati dall’ex musicista Crotonese Luigi Colurcio. Il primo appuntamento è per venerdì 6 maggio a Rende presso l’Hotel Europa in via Kennedy. Live previsto per le 21.30 e workshop pre-live su prenotazione dei partecipanti al 347-1438307347-1438307.

Il workshop è aperto a professionisti ma anche a principianti del genere jazz, così come ai semplici appassionati di musica. La chitarra può essere tipicamente manouche ma anche classica o acustica. Unico requisito la passione per il jazz. I partecipanti avranno anche l’opportunità di eseguire esercitazioni pratiche. Il 7 Maggio l’iniziativa si sposterà a Rogliano (Cs) presso la vineria A Cuti di Daniel Cundari con workshop in pre-live su prenotazione nelle stesse modalità e live per le 21.30. Ultimo appuntamento a Casabona presso il Cenzone’s Bar, con workshop e Live che si susseguono come per le due tappe precedenti. Rares Morarescu, violinista Romeno, vive a Parigi dove insegna musica. Sin da bambino era appassionato dal travolgente ritmo gypsy e a 14 anni cominciò lo studio del folklore e la musica dei Lautari. Tra le collaborazioni quelle con Taraf “Cunuma Carpatzilor” di Bucharest con il quale gira il mondo per 10 anni; nello stesso lasso di tempo collabora con l’orchestra popolare di stato della Radio Televisione Romena. Nel 2005 si dedica interamente al Jazz manouche, la sua grande passione, dove collabora con i tanti musicisti jazz manouche tra cui Stochelo Rosenberg , Angelo Debarre ect.,

Butera e Alessi invece sono siciliani e fin da bambini si dedicano rispettivamente allo studio della chitarra e della voce, esibendosi con le prime formazioni in Sicilia. Butera ha frequentato l’Accademia “Enzo Randisi”, fondata dal pianista Giovanni Mazzarino, approfondendo lo studio dell’improvvisazione e del linguaggio jazzistico e frequentando seminari di perfezionamento con Dario Deidda, Bob Mintzer, Salvatore Bonafede. Alessi , nata a Palermo l’11 Aprile 1988, ha studiato musica fin da giovanissima conseguendo prestissimo il diploma al Conservatorio di Musica "V.Bellini" di Palermo . Sviluppa una preparazione non solo accademica grazie alle sue incessanti collaborazioni musicali. Hanno suonato con prestigiosi nomi del panorama jazzistico italiano e internazionale.