Operazione Nettuno, Riesame dissequestra i beni del gruppo Perri

Catanzaro Cronaca

Dopo il sequestro eseguito nel marzo scorso, nell'operazione Nettuno, delle società appartenenti al Gruppo Perri di Lamezia il Tribunale del Riesame ha, pressoché integralmente, accolto le istanze presentate dalla difesa e deciso per il totale dissequestro della stragrande maggioranza delle aziende del Gruppo dato che, da un’attenta e puntuale verifica, è risultato dissequestrato oltre il 90% delle società.

È quanto fanno sapere i legali delle aziende, Salvatore Staiano e Francesco Pagliuso, specificando inoltre che “sono e rimangono nel diretto ed autonomo controllo della famiglia Perri gli interi patrimoni, tutte le quote societarie e tutte le attività aziendali delle più importanti società del Gruppo e cioè La Nuova Nave, Ipermercato DueMari, Stella Marina, Ipermercato Duep, Ega Discount Perri Srl, Supermercati Perri Srl, Peda Calabria srl, Supermercati Perri, Grande Distribuzione Lametina srl (Aziende che rappresentano, per l’appunto, il 90,21% del Gruppo Perri)".

Tutte le società, evidenziano ancora gli avvicati, non vedono dunque modificato l'assetto gestionale che, ribadiscono "continuerà a garantire la proficua prosecuzione dell'attività imprenditoriale ed a salvaguardare il patrimonio aziendale ed umano".

Rimangono sequestrati esclusivamente i patrimoni e le quote del Supermercato Midway e i 2/3 della Centro Commerciale Due Mari srl, che è titolare delle mura del Centro Commerciale, mentre l’attività di grande distribuzione è riferibile alla Ipermercato Due Mari srl, totalmente dissequestrata e nella piena disponibilità della famiglia imprenditoriale; nonché il patrimonio e le quote della Ega Discount srl che gestisce il Supermercato di S. Eufemia. In totale queste ultime rappresentano, per l’appunto, il restante 9,79% del Gruppo.

23 notizie correlate