In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Nucera (La sinistra): in conferenza per spiegare le ragioni del Sì

Calabria Politica

Il 13 aprile alle 11,30 nella sala del Palazzo della Provincia di Reggio Calabria (Piazza Italia) – in vista del referendum sulle trivelle del 17 aprile con cui si chiede agli elettori di fermare le trivellazioni in mare – si terrà una conferenza stampa informativa e di sensibilizzazione a favore del “Sì”. Saranno presenti al tavolo Bruno Giordano, coordinatore Greenpeace Reggio Calabria, Francesca Panuccio, Comitato delle Associazioni e dei Movimenti Reggini “Vota SÌ per fermare le trivelle”, Aldo Libri, coordinatore provinciale Sindacato Unitario Lavoratori (S.U.L.) Reggio Calabria, Lucio Dattola, Presidente Associazione Arcigay RC “I due mari”. Aderisce, inoltre, al “Sì” referendario e alla conferenza stampa l’Associazione ACU di Reggio Calabria.

"La Regione Calabria - spiega Nucera - ha già da tempo resa nota la sua posizione, essendo una tra le nove Regioni che hanno richiesto il Referendum, portando avanti da mesi un’importante battaglia di civiltà ed ecologica insieme ai privati cittadini e alle numerose associazioni presenti sul territorio. Andare a votare e rispondere “Sì” è una dovere morale e civile. L’ambiente in cui viviamo e la salute dei nostri cittadini sono dei beni imprescindibili e soprattutto una preziosa eredità che lasciamo a quanti verranno dopo di noi. Non possiamo consentire che le trivellazioni mettano a serio rischio il Mediterraneo. Abbiamo la responsabilità morale - conclude - di “avere cura di lasciare un mondo vivibile per le generazioni future” (Jonas)".