In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Olimpiadi nazionali delle lingue e delle civiltà classiche

Calabria Attualità
Diego Bouchè

Si sono svolte lo scorso 15 marzo nelle aule del Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro le Gare Regionali di selezione che permetteranno a 4 studenti dei licei della Calabria di concorrere alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e delle Civiltà classiche, insieme ai vincitori dei Certamina accreditati presso il MIUR dal Comitato dei Garanti della Cultura Classica.

Le Olimpiadi Classiche, bandite ogni anno dal MIUR – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e l’autonomia scolastica, rientrano tra le azioni finalizzate alla riflessione sulle Indicazioni Nazionali per i Nuovi Licei, nonché tra le iniziative per potenziare e valorizzare le eccellenze degli studenti nell’ambito delle Lingue e delle Civiltà Classiche. La competizione si disputa solitamente ogni anno nel mese di maggio in città diverse; quest’anno si svolgerà dal 10 al 13 maggio a Torino. Presso ogni U.S.R. è istituito il Comitato Olimpico Regionale con un Comitato di Valutazione composto da docenti di Lettere, di Latino e di Greco, di comprovata esperienza e presieduto da un Dirigente Scolastico.

Le selezioni regionali prevedono tre prove, una di Greco, una di Latino ed una di Civiltà Classica. Tutte le prove hanno particolarmente affascinato i quasi 80 studenti provenienti dai Licei della Regione, eccellenze selezionate in base alla media dei voti riportata nell’anno precedente ed alla valutazione intermedia nelle materie di riferimento dell’anno scolastico in corso.

I 4 posti assegnati alla Calabria per la successiva partecipazione, a Torino, alla fase finale nazionale delle Olimpiadi, sono stati suddivisi dal Comitato Olimpico Regionale in due posti per Civiltà Classiche ed uno per ciascuna delle prove di Greco e di Latino.

Il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico, Diego Bouchè, ha con proprio decreto dichiarato i seguenti vincitori: per la prova di Latino, Maria Chiara Miglietta del Liceo Classico “T.Campanella” di Reggio Calabria; per la prova di Greco, Salvatore Scalise del Liceo Classico “Pitagora” di Crotone; per la prova di Civiltà Classiche,Chiara Crucitti del Liceo Classico “T.Campanella” di Reggio Calabria e Sara Iodice del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza.

Come lo scorso anno diversi sono stati Enti, Associazioni e imprenditori che hanno contribuito, a vario titolo, alla riuscita delle gare come evento educativo e di promozione della cultura del territorio: il Comune di Catanzaro, nelle persone del Presidente del Consiglio Ivan Cardamone e dell’Assessore Fabio Talarico, l’Associazione di promozione sociale Calabria Terra di Storie, il Parco Archeologico Scolacyum nelle persone della Presidente Federica Agosto e dell’archeologo Domenico Messinò, la Casa Editrice Rubbettino di Soveria Mannelli e l’Acqua Naturale Oligominerale Leo della Vivere e Natura srl di Carlopoli.

Ospitale, come sempre, in tutte le fasi di svolgimento delle selezioni la Dirigente del Liceo Classico “P.Galluppi” di Catanzaro, Elena De Filippis.