In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Regione: Roccisano sull’assegnazione delle risorse del diritto allo studio

Calabria Attualità

L’Assessore all’Istruzione Federica Roccisano informa che con decreto n. 3067 del 23/3/2016 e n. 3817 del 07/04/2016 è stata disposta l’assegnazione delle risorse del diritto allo studio agli istituti scolastici della Province di Catanzaro per € 876.000 di Crotone per € 472.320, di Vibo Valentia per € 420.480 e per la Provincia di Cosenza di € 1.679.520. Si è in attesa della rendicontazione della Provincia di Reggio Calabria al fine di trasferire le risorse dovute a tale titolo anche al medesimo Ente.

Le somme del diritto allo studio di cui sopra- informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta- dovranno essere destinate per il 70% ad interventi rivolti all’’assistenza per le disabilità e prioritariamente per gli alunni che ne hanno fatto richiesta.

“” Sin da subito - afferma al riguardo l’Assessore Roccisano - è stata mia premura quella di attivarmi a favore degli studenti disabili e della loro inclusione. Successivamente all’approvazione della Legge di Stabilità 2016 e del passaggio delle competenze, in maniera trasparente con le province, i comuni e gli istituti scolastici, sono state inviate comunicazioni scritte in cui chiedevo alle province di non sospendere le attività a beneficio degli studenti disabili. Oggi riusciamo a comunicare il trasferimento delle risorse economiche a beneficio degli istituti scolastici delle varie province con un indirizzo preciso. Per la prima volta- conclude- abbiamo vincolato il 70% delle somme agli interventi in favore dell’’inclusione dei disabili, rimarcando così l’obiettivo del Presidente Mario Oliverio e della Giunta regionale di lavorare insieme ai territori, e alle scuole in primis, per una Calabria sempre più inclusiva.”