In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Annita Serio nominata Commissario dell’Autorità Regionale dei Trasporti

Calabria Infrastrutture

Con decreto del Presidente della Giunta Regionale- informa un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta- è stato nominato il Commissario dell’Autorità Regionale dei Trasporti della Calabria (ART-CAL), il nuovo ente di governo del bacino unico regionale per i servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL).

Si tratta della dottoressa Annita Serio, direttore dell’Associazione Nazionale Federmobilità. La Serio, che è nata e residente in Puglia, in possesso di due lauree, vanta una notevole esperienza professionale nel settore dei Trasporti (autrice di numerosi articoli su riviste specializzate del settore, partecipazione a progetti europei, relatrice invitata a convegni nazionali sui temi della mobilità). È stata anche dirigente della Regione Umbria occupandosi, dal 1992 al 2005, del servizio Mobilità e Trasporti.

Come previsto dalla legge regionale 35/2015, approvata lo scorso dicembre e che riforma il sistema di TPL regionale, ART-CAL assumerà tra i propri compiti l’affidamento ed esecuzione dei contratti di servizio, la definizione dei programmi di esercizio, l’autorizzazione dei servizi a libero mercato e i servizi da mettere a gara con i relativi lotti funzionali. La dottoressa Serio ha l’incarico - per il quale non è previsto alcun compenso - di costituire ART-CAL. Le qualità professionali del Commissario garantiscono che il processo di avvio di ART-CAL sarà gestito con la necessaria competenza e nei tempi strettamente necessari.

“La regione Calabria si appresta a riformare il trasporto pubblico locale – ha affermato il Commissario -. Si tratta di un complesso progetto di governance affidato a un nuovo organismo, l’ART-CAL, teso a migliorare l’offerta dei servizi attraverso la valorizzazione e ottimizzazione delle risorse presenti in una logica di integrazione, economicità ed efficienza. È un obiettivo su cui vale la pena puntare e che penso possa essere conseguito con l’impegno di quanti si occupano del settore. Il mio compito è quello di avviare questo complesso processo che spero di concludere in tempi brevi. Ringrazio il Presidente Oliverio e l’Assessore Musmanno per la fiducia accordatami”.

Soddisfazione per l’accettazione dell’incarico da parte della Serio è stata espressa dalla Giunta regionale e, in particolare, dall’Assessore alle Infrastrutture, Roberto Musmanno. “La trasformazione del TPL in Calabria continua secondo il programma definito dalla Giunta Regionale - ha affermato Musmanno – Le novità non finiscono qui. Dal prossimo 1 marzo sarà avviata una modifica sperimentale di due mesi dei programmi di esercizio dei servizi su gomma per complessive 121 corse, che includeranno nel percorso la fermata di Lamezia Terme Aeroporto.

In questo modo, sarà garantito finalmente un servizio più efficiente per lo scalo aeroportuale più importante della Calabria. Al termine del periodo di sperimentazione, sarà possibile esaminare i risultati ottenuti e valutare le opportune azioni correttive alla proposta. Inoltre, sempre dal 1 Marzo 2016 sarà resa accessibile la Centrale Operativa per il Monitoraggio dei servizi di TPL, sviluppata in collaborazione con l’Università della Calabria. La centrale, nata per scopi di certificazione dei servizi di TPL effettuati, verrà utilizzata anche per fornire all’utenza servizi di infomobilità, in particolare, gli orari di tutte le corse effettuate, la posizione in tempo reale dei veicoli, servizi di helpdesk. Un passo significativo di adozione di tecnologie informatiche e di telecomunicazione atteso da anni e che finalmente vedrà la luce”.

Queste iniziative e altre in corso in attuazione della legge 35/2015 saranno illustrate ufficialmente nel corso di una conferenza stampa che sarà organizzata alla fine del mese di Febbraio 2016.