In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Sanremo: a Ruggeri, Fornaciari e alle nuove proposte il premio Afi di Affidato

Calabria Attualità

Continua l’intensa settimana del Festival di Sanremo per il maestro orafo Michele Affidato durante la quale, con le sue creazioni, vengono premiati diversi artisti e personaggi del mondo musicale. Dopo la consegna del premio “Numeri uno Città di Sanremo”, quest’anno assegnato al noto produttore Tony Renis, l’orafo Michele Affidato, unitamente al vice Presidente dell’Afi Avv. Vittorio Costa, ai consiglieri Lino L’Acquaniti, Michele Schembri ed al responsabile Francesco Monteleone neghi studi di radio 105, hanno premiato Enrico Ruggeri, partecipanti a Sanremo tra i big, con il suo pezzo rock "Il primo amore non si scorda mai".

L’artista ha molto apprezzato la manifattura del premio, composto da una base in cristallo dove è stato realizzato un bassorilievo in argento con la raffigurazione del logo dell’Afi e di un grammofono dipinto con smalti. Nella stessa giornata sono stati premiati anche Cecile, Camerunense nata a Roma, una delle cantanti più attese a Sanremo con il brano "N.E.G.R.A.", una canzone contro il razzismo, Chiara Dello Iacovo, l’istrionica cantautrice astigiana con “Introverso”, brano autografo nato dopo la partecipazione al talent “The Voice of Italy” e Irama, il più giovane tra le nuove proposte, nome che deriva da una parola malese che significa ritmo, elemento che identifica al meglio la sua indole, con il suo brano “Cosa Resterà”.

Anche a lrene Fornaciari è stato consegnato il premio Afi negli studi di TV Sorrisi e Canzoni. L’artista partecipa a Sanremo con il brano “Blu”, canzone che parla con poesia di un tema di attualità, il dramma dei migranti. Attesa la consegna del premio ai Pooh, uno dei più longevi ed amati gruppi musicali italiani, protagonisti della nuova reunion del Festival targato Carlo Conti che nell’occasione celebrano la loro lunga carriera. A ritirare i premi creati del maestro orafo Michele Affidato saranno: Roby Facchinetti, Stefano D’Orazio, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli. Anche Valerio Negrini, musicista, paroliere e fondatore dei “Pooh”, sarà ricordato con un premio alla memoria. Rimane il momento più importante di questo 66 Festival della Canzone Italiana la consegna del prezioso premio realizzato dal maestro orafo crotonese Michele Affidato per la serata cover con cui il Festival di Sanremo vuole omaggiare sul palcoscenico dell’Ariston, nella terza serata della kermesse, lo splendore della cultura musicale italiana nel mondo. L’opera che raffigura una chiave di violino ed un fiore con pavé di diamantini viene assegnata alla reinterpretazione, da parte dei big in gara, dei più grandi successi della musica nazionale ed internazionale.

Il maestro orafo crotonese ha inoltre consegnato ad Eros Ramazzotti una sua scultura che raffigura la Colonna, unica superstite del tempio dedicato ad Hera Lacinia, che sorge a Crotone sul promontorio di Capocolonna. Con tale opera il maestro orafo ha voluto rendere omaggio all’arte di Eros Ramazzotti. Nel suo intento attraverso la sua opera Michele Affidato ha inteso rappresentare il legame verso la sua terra. “Sono tanti i premi che ho realizzato per vari eventi del Festival – commenta Affidato - e mi piaceva l’idea di poter premiare un grande artista con un’opera che raccontasse la cultura e la storia del mio territorio. Lo scorso anno lo feci consegnando la Colonna al presentatore del Festival Carlo Conti. Il mio impegno è un atto d’amore verso la mia terra, rappresentare una Calabria operosa, produttivamente, ricca di storia, cultura e bellezze naturali”. Negli anni, come si ricorda, le creazioni di Affidato hanno premiato le carriere ed i successi di artisti come Marco Mengoni, Arisa, i Modà, Simone Cristicchi, Lara Fabian, Gigi D’Alessio, Toto Cutugno, i Ricchi e Poveri, Al Bano, Pippo Baudo e tanti altri personaggi del mondo della musica. Attesa anche per sabato sera la consegna del premio, sempre realizzato da Michele Affidato, al vincitore della 66esima edizione del Festival della Canzone Italiana, negli studi di Radio Italia.