In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Incendio deposito Federico. Cannizzaro: “Il governo salvi l’azienda”

Calabria Attualità

"L'incendio nel deposito di Locri della ditta di autobus Federico non solo mette in ginocchio un professionista di questa terra che da sempre si é distinto per professionalità, moralità, impegno ma penalizza quella Calabria sana, lavoratrice che, quotidianamente, si impegna per riacquistare la sua vera immagine di Regione "pulita" e legale. Un'immagine trasparente e sana che invece, puntualmente, qualcuno vuole distruggere."Lo scrive in una nota Francesco Cannizzaro Capogruppo Cdl consiglio regionale.

"Da questo vile atto - aggiunge ancora - che si aggiunge ai precedenti danneggiamenti di automezzi subiti dal Cavaliere Federico negli anni passati, sono ingenti i danni per la ditta che da anni si occupa del trasporto di pendolari e studenti della fascia Jonica reggina. Un copione che si ripete ma che non possiamo e vogliamo più rileggere. Se l’impresa di autobus di linea Federico dovesse chiudere sarà una catastrofe per tutti e, in particolare, per i 220 dipendenti dell’impresa colonne portanti dell'azienda. Un’azienda storica, guidata egregiamente dalla famiglia Federico che oggi, non essendo più in grado di garantire i servizi di linea abituali, necessita dell’aiuto del Governo regionale e nazionale. Pertanto, è opportuno che il premier Matteo Renzi e il ministro dell'Interno Angelino Alfano diano un segnale forte all’imprenditore e a questa Calabria relegata volontariamente ai margini da una politica disattenta e indolente che non considera il Sud.

La presenza del fenomeno di criminalità organizzata diffuso nel nostro territorio necessita urgentemente di misure e mezzi per poterlo adeguatamente contrastare. Questa violenza però non deve fermare l'operato di un professionista che, in questi anni, ha dato tanto alla Calabria. Le parole servono a poco ma ribadisco tutta la mia stima e solidarietà all’azienda Federico SpA e al suo presidente ed amministratore confermo il mio sostegno per qualsiasi iniziativa si voglia avviare per rimettere in piedi un "colosso" calabrese. Sono convinto - conclude Cannizzaro - che una solida azienda come la Federico SpA continuerà ad andare avanti come ha sempre fatto nell'attesa che si faccia luce al più presto sulle dinamiche dell’accaduto e si assicurino alla giustizia i responsabili."