In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Primo incontro del sistema d’istruzione e formazione professionale

Calabria Attualità

L’Assessore regionale al Lavoro Federica Roccisano interverrà, lunedì prossimo, venticinque gennaio, alle ore 10,30, a Cosenza, al primo incontro territoriale di presentazione del “Sistema d’ Istruzione e formazione Professionale”. Oltre al dirigente del settore Formazione professionale Roberto Cosentino, interverranno anche gli enti di formazione, le associazioni di categoria e le agenzie formative .

Il tema di discussione – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - sarà, la procedura per il rilancio dell’istruzione e la formazione professionale, settore da tempo abbandonato. La sottoscrizione del protocollo con la regione Toscana permette alla Regione Calabria di ottemperare alla normativa nazionale( ex art.8 D. Lgs n. 13/2013) dotandosi del repertorio delle qualifiche e dei diplomi regionali di Istruzioone e formazione professionale. Attraverso la sottoscrizione del protocollo con il Ministero del Lavoro, invece, la nostra Regione promuove lo sviluppo del sistema duale in questo settore. “L’avvio del sistema di Istruzione e Formazione professionale – ha detto l’Assessore Roccisano - è un’occasione per i giovani di acquisire una professionalità specialistica spendibile sul mercato del lavoro e fornisce, allo stesso tempo, alle imprese del territorio di poter incontrare e poter inserire in azienda giovani preparati attenendosi ad una prassi specifica.

Gli incontri con gli enti formativi e con le associazioni di categoria si terranno in tutti i territori calabresi e hanno il fine di incrociare domanda ed offerta formativa per ricondurla all’obiettivo unico che è quello di agevolare l’occupazione dei ragazzi formati. Sono convinta, infatti, che insieme, enti di formazione e mondo delle imprese, possiamo lavorare in maniera sinergica per individuare i settori chiave per l’occupazione giovanile e finalmente diversificare l’offerta formativa coerentemente con le richieste specifiche del mercato del lavoro calabrese”.