In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Operazione “Ultimo atto”. Il video e gli arrestati

Cosenza Cronaca

Nove presunti affiliati alla cosca Forestefano della 'ndrangheta sono stati arrestati dai carabinieri di Cosenza e dal Ros con l'accusa di una serie di omicidi accaduti nella zona della Sibaritide tra il 2003 e il 2009. L'operazione, chiamata in codice "Ultimo atto", ha portato, in particolare, all'identificazione dei responsabili degli omicidi di Nicola Bruzzese, Antonio Bevilacqua e Fazio Cirolla, accaduti rispettivamente l'8 giugno del 2003, il 28 febbraio del 2004 ed il 27 luglio del 2009. Tra le ordinanze di oggi, emesse dalla Dda di Catanzaro, 6 hanno raggiunto persone già detenute e tre sono state eseguite oggi, mentre una decima persona risulta attualmente ricercata in tutta Italia. I carabinieri guidati dal colonnello Francesco Ferace hanno anche sequestrato droga ed armi. Durante le perquisizioni nelle abitazioni di componenti della famiglia Forastefano è stato rinvenuto un bunker, carcasse di auto bruciate e luoghi utilizzati dal clan come nascondiglio per droga e armi. L'inchiesta che ha portato agli arresti è stata avviata sulla base delle dichiarazioni di tre nuovi collaboratori di giustizia. Fu ucciso per errore, perché somigliava al vero bersaglio dell'agguato, Fazio Cirolla, una delle vittime del clan Forastefano di Cassano allo Ionio. Cirolla, 42 anni, operaio incensurato, il 27 luglio del 2009, si trovava in un autosalone in località Murate, nel territorio del comune di Cassano allo Ionio. L'uomo, che era in compagnia di due dei suoi quattro figli, si era recato nella concessionaria per acquistare un'autovettura. Improvvisamente fu raggiunto da tre colpi di pistola calibro 9 sparati da due killer sotto gli occhi atterriti del figlioletto di quattro anni. Secondo gli inquirenti gli fu fatale la somiglianza con il vero bersaglio dell'agguato.

I nomi degli arrestati:

  1. Vincenzo Forastefano, 37 anni
  2. Leonardo Forastefano, 52 anni
  3. Antonio Forastefano, 39 anni
  4. Vincenzo Cosentino, 33 anni
  5. Francesco Caporale, 31 anni
  6. Saverio Lento, 51 anni
  7. Emanuele Bruno, 38 anni
  8. Giuseppe Garofalo, 31 anni
  9. Archentino Pesce, 39 anni