In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Eroi: “Forza Italia deve tornare alle proprie origini, bene il confronto”

Calabria Politica

“Condivido quanto affermato in queste ore dall'Assessore Provinciale Gaetano Rao, Forza Italia va rispettata, e in particolare chi ha contribuito a costruirla e farla crescere, ha il dovere ora di difenderla.” È quanto dichiara il Presidente del Consiglio Provinciale di Reggio Calabria Antonio Eroi.

“Personalmente in questi mesi difficili, nei quali il nostro Partito è stato suo malgrado protagonista per le note questioni interne, ho preferito rimanere in silenzio e continuare a lavorare come ho sempre fatto ma –prosegue Eroi - quando vedo che anche le più elementari regole non vengono rispettate non posso fare a meno di esternare il mio disappunto. Credo che non sia corretto che il lavoro di chi come il sottoscritto si è sempre speso per questo Partito, contribuendo in modo sostanziale, solo per ricordare le ultime elezioni, alla compilazione di ben nove liste al comune di Reggio Calabria e alle tre presentate in occasione delle elezioni Regionali, venga sminuito da ingressi sdoganati con troppa facilità e che non tengono conto di alcun equilibrio interno. Non è accettabile, e credo sia anche poco educato, l'atteggiamento di chi, come il Consigliere Provinciale e Regionale Cannizzaro, da ultimo arrivato si permette di dettare una linea politica criticando, come fatto qualche giorno fa, chi sul territorio rappresenta un punto di riferimento come il Presidente Raffa. La cosa strana è che sono approdati in Forza Italia personaggi che hanno cambiato tre o quattro partiti in una legislatura, che sono stati candidati in liste civiche o civetta, giusto per dare spazio a tutti. È giusto poter esprimere la propria opinione, ma credo sia normale, in un gruppo con delle regole e con dei principi, avere l'accortezza e l'umiltà di seguirli rispettando le storie personali di tutti. Io stesso sono stato criticato quando scrissi della fine del Popolo della Libertà anticipando la Nuova Forza Italia e tanti mi diedero del folle, la conseguenza fu però una specie di anarchia, con la conferma degli ex coordinatori e che al momento vige in Forza Italia. Questa circostanza sta alla base del difficile momento che stiamo attraversando, - afferma - secondo me è necessario tornare alle nostre origini e riprendere quel modo di fare, non credo si possa andare avanti in queste condizioni e soprattutto valorizzare chi ci crede e chi ha una linea di comportamento coerente e costante.

Sottoscrivo quindi - conclude Eroi - l'appello al confronto proposto dal Vice Coordinatore Regionale Foti, che ha sempre dimostrato di saper intercettare le necessità del nostro Partito, e mi fa piacere che anche tanti responsabili storici di Forza Italia in tutta la Provincia si siano dimostrati aperti a questa proposta, a testimonianza del fatto che il lavoro di questi anni non è stato vano. Anche io da componete del Direttivo Regionale, come presentatore delle liste al Comune e alla Regione, e come semplice iscritto credo che non sia giusto mollare proprio ora che siamo in difficoltà, ma è evidente, come in tanti hanno evidenziato in questi giorni, che le cose devono andare diversamente. Il mio auspicio è che nella diversità non si perdano gli ideali e l’anima di un partito che per molti anni è stato il partito di maggioranza relativa della nostra amata nazione.”