In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Intimidazione “A lanterna”. Oliverio: “Andate avanti, Stato e Istituzioni con voi”

Calabria Attualità

“Da questa iniziativa deve partire un messaggio chiaro e forte a tutte le organizzazioni criminali e mafiose e a tutti coloro i quali pensano che, utilizzando la violenza, possano piegare il sistema delle imprese e le attività sane di interi territori: non fermerete questo percorso che rappresenta il futuro della nostra terra!”.

E’ quanto ha detto il Presidente della Regione, Mario Oliverio, a Monasterace dove ha partecipato alla manifestazione promossa dal gruppo Goel Bio per la ripresa delle attività dell'azienda agricola "A Lanterna" dopo l'attentato dell'ottobre scorso.

“La Calabria –ha aggiunto Oliverio- non avrà futuro se si arrende alla violenza e alla protervia della criminalità organizzata e mafiosa. La legalità, la lotta e il contrasto alla criminalità sono una premessa indispensabile e fondamentale per costruire il futuro di questa terra ed una prospettiva per i nostri giovani e per le nostre ragazze. Quando, subito dopo il vile attentato, venni qui e, insieme a Vincenzo e ai titolari di questa azienda, visitai il magazzino incendiato e distrutto, lessi nei loro occhi e nei loro volti grande amarezza, ma non rassegnazione. In loro vidi la volontà di rimettere in piedi ciò che era stato distrutto".

"Ed oggi, a distanza di poche settimane - ha proseguito - siamo qui a festeggiare la ripartenza. Il fatto che, insieme a noi, ci sia anche la presenza così massiccia ed autorevole del governo nazionale, rappresentata dai ministri Delrio e Poletti e dal vice-ministro dell’Interno Bubbico, è un fattore di grande fiducia. Fare impresa in questa terra è molto difficile, ma lo è ancor di più quando il rischio è costante, permanente. Alzarsi di notte e trovare il magazzino bruciato come è avvenuto qui poche settimane orsono, vedere il sudore del proprio lavoro, i mezzi con cui guadagnarsi da vivere andare in fumo, non è facile”.

“Qui –ha proseguito il governatore della Calabria- c’è un esempio di cooperazione sana, avanzata, punto di riferimento di tante imprese piccole e medie che hanno scelto di dar vita a produzioni di qualità e di aiutare questo sforzo affinchè sui mercati possano arrivare i prodotti in modo più remunerativo. Io credo che l’iniziativa di oggi debba essere l’inizio di un percorso, oltre che una ripartenza, perché si dia maggiore attenzione a questo tipo di attività".

"Noi - ha detto Oliverio - attraverso la programmazione del Piano di Sviluppo rurale abbiamo già assunto decisioni importanti perché la cooperazione e le aziende agricole sane abbiano un sostegno concreto e attivo da parte delle istituzioni. Siamo in un’area della Calabria che esprime bellezze peculiari ed una vivacità imprenditoriale che vanno valorizzate e aiutate. Noi siamo qui, oggi, non solo per testimoniare, ma soprattutto per assumere l’impegno di compiere concretamente scelte ed atti che vanno in questa direzione”.

“A Vincenzo e agli altri titolari di questa azienda –ha concluso il presidente della giunta regionale calabrese- diciamo: “Andate avanti. Noi ci siamo e ci saremo sempre. Lo Stato e le istituzioni sono qui e non vi lasceranno da soli, perché la vostra non è la battaglia di una singola azienda, ma per la rinascita di questa regione”.