In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Giocattolo ritirato dal mercato. Rischio soffocamento. La bambola “Made in Italy”

Calabria Sanità

Rapex, Rapid Alert System for non-food dangerous products, lo scorso 4 dicembre, ha pubblicato il divieto di commercializzazione, il ritiro e il richiamo dal mercato di una bambola della ditta “Grandi giochi”.

Un provvedimento adottato in seguito alla segnalazione del Ministero per la Salute e la Politica dei Consumatori di Malta. Il giocattolo è stato classificato come “prodotto pericoloso”, per cui la notifica è stata collocata nella categoria “Allarme per i comumatori” sul sito ufficiale del Rapex. Nel dettaglio la natura del pericolo è il “soffocamento”, infatti in seguito alle analisi il giocattolo non ha “resistito alle prove meccaniche e fisiche”. Come si legge alla segnalazione " n° 3 A12 / 1508-1515 " la bambola è di plastica con odore gradevole, venduta senza imballaggio, e le braccia si staccano facilmente, generando piccole parti. Un bambino piccolo può metterle in bocca e soffocare.

Ma il problema sta anche nell’etichetta, infatti “la destinazione di età indicata (logo di divieto per i bambini da zero ai tre anni) non risulta corretta rispetto alla tipologia del giocattolo e le informazioni riportate in etichetta sono contraddittorie”. Per ultimo il prodotto non è conforme ai requisiti della direttiva sulla sicurezza dei giocattoli e la relativa norma europea EN 71-1. Il sistema comunitario di allerta rapido per i prodotti pericolosi, nella notifica spiega che la bambola è stata prodotta in Italia dalla "Grandi Giochi".

Alla luce della segnalazione di oggi, per Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”ogni gioco può essere potenzialmente pericoloso, ma non è detto che lo sia. Pertanto è consigliabile che le mamme prestino la massima attenzione quando si acquistano i giocattoli per strada, in negozi che non possono assicurarvi la qualità di ciò che vi vendono, o con marchi sospetti: potreste incappare in un prodotto non a norma e, quindi, potenzialmente pericoloso nelle mani di un bambino.