In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Roccisano: “Finalmente respiro per servizi socio assistenziali”

Calabria Attualità

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’assessore Federica Roccisano, per la quale il settore socio assistenziale ha ottenuto respiro.

“La giunta Oliverio si distingue e cambia rotta, e dimostra di essere sensibile alle necessità del settore delle politiche sociali, degli utenti e dei lavoratori. Con l’assestamento del bilancio approvato ieri infatti ci si è impegnati a coprire il debito che questo ente aveva nei confronti delle strutture socio assistenziali generato durante la precedente legislatura quando era prassi firmare convenzioni senza però che vi fosse un impegno di spesa. Questa operazione permetterà alle strutture di ricevere quanto è loro dovuto e poter così ripianare i debiti che a loro volta avevano contratto per poter pagare i loro dipendenti e le relative spese di funzionamento.

Un impegno forte e determinato va riconosciuto all' Assessore Regionale al Lavoro ed alle Politiche sociali Federica Roccisano che si è battuta affinché questo capitolo delicato e importante per l'economia e il benessere calabrese venisse riconosciuto con dignità. “Per anni le politiche sociali sono state considerate la cenerentola del bilancio, e persino depredate a vantaggio di altri settori. Con l’assestamento, e il conseguente ripiano del debito, vogliamo definire un punto zero e prospettare per l’anno 2016 una gestione migliore e più efficace del settore. Già dalla settimana prossima verranno ufficialmente aperti i lavori del tavolo del partenariato del settore socio-assistenziale all’interno del quale si definiranno i prossimi step per l’avvio del trasferimento delle competenze del settore ai comuni, tra cui un proficuo affiancamento ai comuni stessi, e arrivare finalmente nei prossimi mesi ad una applicazione reale della legge 328/2000.”