In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Allerta per 31 bambini uccisi dai seggiolini auto: supporti “letali”?

Calabria Attualità

I genitori britannici sono stati avvertiti ieri sera di non lasciare i bambini legati nei loro seggiolini per lunghi periodi dopo che è stato rivelato che 31 sarebbero morti. Perché loro vie respiratorie sono ancora in via di sviluppo e quindi i neonati a rischio di soffocamento quando i loro corpi vengono schiacciati, rendendone difficile la respirazione. Dei 31 bambini di due anni o meno, 15 soffocati mentre il resto erano addirittura stati strangolati dalle cinture secondo quanto rilevato da uno studio.

Un’associazione che si dedica alla prevenzione delle morti infantili improvvise ha comunicato nuovi orientamenti consigliando i genitori affinché i bambini restino sotto la supervisione quando si trovano nei seggiolini e a non lasciarli sugli stessi per lunghi periodi.

Il consigliere scientifico del trust, Justin Daniels, un pediatra consulente presso il North Middlesex University Hospital, ha detto: "i seggiolini auto sono straordinariamente importanti per salvare vite umane da incidenti d'auto. Tuttavia, le famiglie non dovrebbero lasciare i bambini nei seggiolini per lunghi periodi, o una volta che vengono rimossi dalla macchina." I bambini piccoli non hanno la capacità di sostenere le loro teste e questo studio dimostra che lo stare in posizione verticale in un posto a sedere è una posizione rischiosa per un lungo periodo di tempo."

La ricerca, pubblicata su una rivista pediatrica, è stata effettuata da esperti del Penn State Medical Centre, Pennsylvania negli Stati Uniti. Hanno analizzato i certificati di morte e le autopsie, nonché interviste con testimoni e membri della famiglia.

Lo studio, condotto dallo specialista dottor Erich Batra, ha detto: "neonati e bambini piccoli non devono essere lasciati senza sorveglianza quando si utilizza un dispositivo di seduta o di trasporto a causa del rischio di soffocamento e di morte." Ha aggiunto che tali dispositivi, "non sono consigliati per dormire a causa della potenzialità di ostruzione delle vie respiratorie superiore e desaturazione dell'ossigeno". Ed ha concluso: "neonati e bambini di due anni di età e più giovani devono essere adeguatamente trattenuti e non lasciati incustoditi così seduti e sui dispositivi di trasporto. "

I seggiolini auto non deve essere utilizzato come “zona notte” all'esterno del veicolo e i bambini non dovrebbero mai rimanere in un seggiolino per auto con bretelle o con le fibbie slacciate anche parzialmente. "Molti genitori utilizzano questi dispositivi come lettini per i loro neonati o bimbi per farli dormire senza rendersi conto che ci sono potenziali pericoli coinvolti." I risultati sono confermati da una ricerca precedente che ha legato i bambini morti con l'uso prolungato di seggiolini auto e uno studio separato che mostra che i livelli di ossigeno del sangue nei neonati può abbassarsi quando i bambini restano seduti in questi posti per periodi prolungati.

Lochlan Richards, di Shirrell Heath, vicino a Southampton, è rimasta soffocata in un seggiolino per auto nel dicembre dello scorso anno quando aveva appena 26 giorni. I medici ritengono che non è riuscita a respirare a causa della sua posizione sul sedile combinato con il fatto che aveva un disturbo cardiaco. Suo nonno, Steve Richards, 63, un consulente per la sicurezza è ora impegnato per una campagna per ridurre i rischi per le generazioni future.

Jason McCullough, portavoce di Jane, uno dei più grandi produttori di seggiolino auto europei, ha detto: "i seggiolini auto salvano vite umane. Tuttavia, molte famiglie e badanti li utilizzano per fare shopping o semplicemente contenente i bambini. È tutto troppo comodo, ma potrebbe essere dannoso e anche mortale. I bambini dovrebbero essere sdraiati quando dormono, come facciamo noi."

Dalla ricerca in questione, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, al di là delle tragedie avvenute, emerge tuttavia la necessità di maggiore attenzione da parte dei genitori e di coloro ai quali sono affidati i nostri piccoli. Non vi è dubbio, infatti, che quello che è diventato un abuso, ossia l’utilizzo prolungato e non appropriato dei seggiolini, può portare a conseguenze dannose che possono essere evitata dalle accortezze dei più grandi.