In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Freddo: irruzione polare sull’Italia, crollo termico di 15 gradi

Calabria Attualità

L'alta pressione ha i giorni contati. Ancora cinque giorni di nebbia, pioviggine, nubi basse, clima mite e zone soleggiate poi un'irruzione artica stravolgerà lo scenario meteorologico. La redazione web del sito www.iLMeteo.it comunica che l'alta pressione nel corso della mattinata di venerdì 20 novembre inizierà a retrocedere verso la Spagna, cacciata dall'arrivo di aria artica proveniente dal Polo Nord. L'aria polare in arrivo, difficilmente riuscirà a valicare l'altissimo arco alpino, per cui lo aggirerà ed entrerà per gran parte dalla valle del Rodano (Francia sudorientale) in minima parte dalla "porta della Bora".

La differenza di pressione tra le zone estere dell'arco alpino e la pianura padana (le Alpi fungono da barriera), creerà un minimo di pressione proprio sulla Pianura Padana (minimo cosiddetto orografico, in quanto formatosi a ridosso delle Alpi), una bassa pressione che nei giorni successivi attraverserà il mare Adriatico.

Venti fortissimi di tempesta soffieranno sul Mar Ligure e Tirreno. Piogge intense e con possibili nubifragi si abbatteranno su Toscana, Lazio, Campania, Umbria e poi regioni adriatiche. Piogge inizialmente anche in Emilia Romagna e Veneto. La neve tornerà ad imbiancare le Alpi a partire da sabato 21 novembre, e a quote inizialmente superiori ai 1200 m, ma in calo repentino nel corso delle ore. Neve copiosa e diffusa in Appennino, dapprima dai 1200 metri, ma in forte calo fin sopra i 7/800 metri nel corso delle ore. Accumuli stimati sopra i 10/20 cm sulle Alpi, fino a 50 cm e forse più sugli Appennini.

Antonio Sanò, direttore del sito www.iLMeteo.it avvisa inoltre che da domenica 22 l'aria fredda dilagherà su quasi tutta Italia e allora risentiremo di un drastico calo termico anche di 15° rispetto alle temperature di questi giorni. Valori notturni diffusamente sotto lo zero sui rilievi e sui 0° o di poco sotto anche in Pianura Padana, come a Milano e Torino. Temperature massime che da lunedì 23 si attesteranno sui 3/4 gradi sopra lo zero su molte città del Nord. (AGI)