In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Aree urbane degradate, Regione: al via il bando di gara per i progetti comunali

Calabria Attualità

Il Vicepresidente della Giunta, prof. Antonio Viscomi, informa che, nella seduta di oggi della Conferenza Stato – Regioni, è stata raggiunta l’intesa sullo schema di “d.p.c.m.” recante l'approvazione del bando per la presentazione dei progetti da inserire nel Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate, ai sensi dell'art. 1, comma 431 ss., della l. 190/2014.

Il decreto ed il bando, che saranno pubblicati prossimamente sulla Gazzetta Ufficiale, - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - stabiliscono le modalità e la procedura per la presentazione, da parte dei comuni, di progetti di riqualificazione destinati alla riduzione dei fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

La dotazione del relativo Fondo è pari complessivamente, per gli anni 2015-2017, a 194 milioni di euro. Sulla base dello schema di decreto approvato, il termine per la presentazione dei progetti, da parte dei comuni, singoli o aggregati, è stabilito al trenta novembre prossimo. Fermo restando che il decreto ed il bando avranno valore soltanto a seguito della formale pubblicazione nelle forme d’uso, è forse opportuno che i Comuni interessati a partecipare al bando, diano avvio, fin da subito, ad una riflessione sulle condizioni, le modalità ed i requisiti previsti dal bando.

A tal fine, considerando anche i tempi ristretti e per non farsi trovare impreparati, si ritiene opportuno pubblicare, in questa sede, la versione ancora provvisoria (e dunque ancora passibile di modifiche) del decreto e del bando, sollecitando le amministrazioni locali a operare fattivamente nella prospettiva della partecipazione alla procedura di gara. (Si allega pdf della bozza di decreto e del bando).