In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Corte dei Conti. Oliverio, “avviata riorganizzazione uffici”

Calabria Attualità

Coordinamento tra i dipartimenti, tagli alle spese di funzionamento, creazione di una struttura ad hoc per i pignoramenti e specializzazione dei membri dell'avvocatura per la risoluzione dei contenziosi. Queste, in sintesi, le risposte che il presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, ha fornito davanti ai rilievi mossi dalla sezione di controllo della Corte dei conti.

Il governatore ha ricordato che proprio ieri la giunta con una delibera di indirizzo ha "imposto una costante collaborazione tra i dipartimenti dell'amministrazione".

Sul contenzioso, Oliverio, oltre ad annunciare un intervento di specializzazione sui componenti dell'Avvocatura, ha precisato che la gran parte delle nuove cause "riguardano pignoramenti verso terzi di dipendenti ex Afor. E' maturo quindi il tempo per una riforma del sistema agroforestale".

La giunta, ha annunciato il governatore, si impegna a presentare un piano per la razionalizzazione del patrimonio. Inoltre, a breve, ai Comuni debitori per le tasse su acqua e rifiuti verrà presentato un piano di rientro, "ultima occasione prima della nomina di commissari ad acta". Il presidente ha evidenziato come in questi primi nove mesi del 2015 le spese della Regione sia drasticamente diminuite. Come le spese di rappresentanza passate dai 44mila euro al mese del 2014 ai 1.800 euro di quest'anno. Anche la spesa per le autovetture dell'amministrazione è calata di oltre il 60%. In conclusione Oliverio ha sostenuto che "l'azione della giunta regionale avra' come unica bussola il bene comune dei cittadini calabresi ormai stanchi di vedere prevalere l'interesse di pochi sulle necessità dei più". Dopo l'intervento del governatore, la Corte si è riunita in Camera di consiglio.