In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Senatore Gentile su sentenza Consiglio di Stato

Calabria Attualità
Antonio Gentile

La sentenza del Consiglio di Stato che ha retrocesso oltre novecento dipendenti con categoria D va esaminata senza demagogia. Una soluzione regionale è impossibile, semmai è possibile qualcosa a livello nazionale, ma la riflessione deve riguardare gli errori commessi in questo ventennio dalla Regione

Lo afferma il sen Antonio Gentile , coordinatore regionale Ncd.

La Regione Calabria, come ha segnalato il Mef- dice Gentile- comprende, insieme al Consiglio regionale, decine di posizioni di personale assunto senza concorso .

Si tratta di atti compiuti contro la legge che hanno escludo migliaia, anzi decine di migliaia di persone che non hanno potuto nemmeno partecipare

Gentile cita anche “ la decisione della precedente Giunta, su iniziativa del dipartimento risorse umane, di far scorrere la graduatoria dei dirigenti nonostante fosse stato violato il Patto di stabilità: ora questi dirigenti lavorano, ma chi può dire loro che sono illegittimi e che potrebbe arrivare un’altra sentenza a breve ?”

Noi parliamo il linguaggio della verità- continua Gentile – non quello della demagogia : la realtà è che in Calabria se ne sono infischiati della relazione del MEF e oggi iniziano a piangerne le conseguenze

L’assessore al personale, Antonio Viscomi- aggiunge il senatore – è persona seria e preparata , ma la situazione è complessa

I due enti regionali si guardano bene , ancora, dal rimuovere il personale senza titolo, che sta li pensando di avere diritti che invece non ha

Se non si interverrà radicalmente ora –conclude Gentile- domani potremmo essere travolti da una valanga .