In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

"Eddy” il film del calabrese Simone Borrelli a Hollywood per lo Starring Europe Festival

Calabria Attualità

Giovedì 24 settembre ore 19,30, nella storica casa del colosso americano American Cinematheque, in collaborazione con la prestigiosa Ucla - Università della California e dell’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, sarà proiettato Eddy il film di Simone Borrelli, scelto come pellicola d’apertura dello “Starring Europe” il più prestigioso Festival che ogni anno Hollywood dedica alla cinematografia Europea. Data l’alta rilevanza dell’evento il film sarà proiettato per la prima volta nel suggestivo formato d’origine, ovvero 4K (Ultra HD).

Felici di aver fatto breccia nel cuore degli americani dopo aver ha già conquistato tanti spettatori in tutto il mondo con un film di denuncia (la pellicola tratta il tema della violenza sui minori, dei medici volontari e degli attentati terroristici in Siria) e allo stesso tempo di speranza affinché cessino presto le atroci guerre che stanno costringendo a fughe disperate migliaia di civili, siriani e non solo.

Dietro il brillante traguardo di Eddy c’è un team (Promuovi-Zen.Movie-Compagnia dello Ionio) che con grande umiltà raccoglie i frutti di tanti sacrifici e tanto lavoro svolto con dedizione e passione. Con la sua proiezione hollywoodiana Eddy vuole, nel suo piccolo, identificarsi in quell’Italia (e consentiteci Calabria) che fa cultura dando immagine di competenza e professionalità in tutto il mondo. L’invito dell’American Cinematheque, considerati i rigidi criteri selettivi utilizzati per la scelta delle pellicole è evidentemente la prova di una qualità capace di reggere il confronto col mercato internazionale senza timori di sorta. La scelta poi di Eddy addirittura quale film d’apertura del Festival, se da un lato lo impreziosisce dall’altro gli consegna una ulteriore responsabilità.

Sembra ormai essere questo il mandato di Eddy, una produzione totalmente calabrese che dopo essere stata insignita dell’official Human Rights Movie del 2015 da parte del Consiglio d’Europa, ricevendo anche il sostegno ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha iniziato una straordinaria quanto inaspettata escalation di apprezzamenti da parte del pubblico di tutto il mondo, riuscendo a farsi notare anche a Los Angeles proprio nell’Olimpo del cinema qual’ è Hollywood.

Aprire il Festival della prestigiosa American Cinematheque regala ad Eddy e al suo staff una immensa gioia ed emozione unita ad un legittimo timore reverenziale. Saranno sicuramente le performance live di Simone Borrelli al termine delle proiezioni di Eddy a sciogliere le tensioni accumulate che, in versione unplugged, eseguirà alcuni brani tratti dalla colonna sonora del film.

E non è ancora tutto. Il film scritto, diretto e interpretato da Simone Borrelli (autore anche della colonna sonora) sarà nei giorni a seguire, proiettato alla celebre Ucla - Università della California per gli studenti di cinema che potranno poi discutere con Simone in una “Question Session” post proiezione.

Le proiezioni di EDDY negli Stati Uniti proseguiranno poi per tutto il mese di ottobre: dopo Los Angeles, sarà la volta di San Francisco, quindi Berkley, San Diego, Davis e Santa Barbara. Il tour, oltre la California sarà comunicato a breve.