In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

L’Assessore Roccisano ha ricevuto una delegazone del For.Qual

Calabria Attualità

L’assessore al Lavoro Federica Roccisano ha ricevuto – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - una delegazione del For.Qual (raggruppamento raggruppamento delle agenzie di formazione) regionale, guidata dal Presidente Salvatore Colao, il quale ha rappresentato la volontà del comparto di voler essere “per questo territorio un valido collaboratore degli istituti scolastici”.

Purtroppo, in questi anni il ruolo della formazione ha visto un deprezzamento della stessa, non in linea con le attività finora svolte dalle strutture formative. Le stesse agenzie hanno evidenziato, nel corso della riunione, le problematiche di carattere gestionale- amministrativo che sono state riscontrate in questi anni. Sono stati sottolineati i ritardi, soprattutto sui pagamenti, che non hanno consentito alla formazione professionale di camminare, di pari passo, agli istituti scolastici, ma anche le difficoltà sulle nuove procedure di utilizzo della fattura elettronica.

E’ stato detto che il dato fornito dall’ISFOL, relativamente all’ abbandono scolastico negli ultimi anni ha subito inizialmente una diminuzione del 17%. “Tale dato, però, non ha mantenuto - è stato detto - un andamento costante a causa della forte dispersione scolastica che affligge la nostra regione”. Il presidente del For.qual ha detto che nella precedente legislatura si era manifestata “la volontà politica di programmare nuove attività sostenute dai fondi Pac e dalle attività di formazione inserite nel contesto di Garanzia Giovani che, purtroppo, non hanno avuto seguito e quelle avviate sono state annullate in autotutela dall’amministrazione, poiché esse non riscontravano un’adeguata copertura finanziaria”.

Allo stato attuale le iniziative, tranne qualche sporadico caso, restano ferme ad attività programmate al 2011. All’incontro hanno partecipato anche il Presidente della Terza Commissione consiliare “Sanità” Michelangelo Mirabello, il quale ha parlato dello stato di avanzamento dei lavori, proprio relativamente allo stato di completamento delle attività di diritto/dovere, relativamente all’assegnazione dei quarti anni specialistici per il completamento delle qualifiche professionali necessario all’acquisizione del titolo. L’Assessore Roccisano ha comunicato agli intervenuti che la Regione sta già collaborando con il Ministero competente “affinché - ha detto - i percorsi di IeFP vedano rafforzare i propri operatori, posto che gli utenti a cui si rivolgono appartengono ad un tessuto sociale molto delicato. Per colmare il gap culturale di questa Regione relativamente alle tematiche trattate, espresso anche in conferenza Stato/Regioni, verrà predisposto un tutoraggio effettuato dalla Regione Lombardia, rivolto anche ad altre amministrazioni che servirà, appunto, di affiancamento alla nostra Regione perché possa camminare di pari passo con il resto d’Italia, adeguandosi ai fabbisogni territoriali.

La sperimentazione di nuove figure professionali, permetterà - ha aggiunta l’Assessore Roccisano - di colmare un ritardo strutturale per dare la possibilità ai giovani che scelgono di effettuare il proprio obbligo allo studio fuori dal percorso scolastico, di poter spendere le qualifiche acquisite sul proprio territorio evitando così la fuga da questa regione e garantendo alla stessa la possibilità di crescita che merita in un concetto di continuità”.