In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Oliverio “bacchetta” Scura: “giudizio negativo, sanità calabrese si deteriora”

Calabria Sanità

“Purtroppo il mio giudizio sull’operato del Commissario alla sanità Scura continua ad essere negativo, perché l’unico misuratore è il livello della sanità calabrese che non registra alcuna inversione di tendenza, tutt’altro”. Così il governatore della Calabria Mario Oliverio intervistato nel corso della quinta edizione della manifestazione Stelle del Sud organizzata da Assud e in corso di svolgimento a Camigliatello Silano.

“La sanità calabrese si deteriora progressivamente ed è lo stato degli ospedali di Cosenza, Catanzaro, Crotone che mi fa dire che l’operato del commissario non sta migliorando le cose. In questo senso - continua Oliverio- il mio giudizio non è positivo ma non ho alcun motivo di contrapposizione personale nei confronti di Scura né risentimenti per non essere stato indicato io come Commissario”.

Sottoposto alle domande dei giornalisti Giancarla Rondinelli, Annamaria Terremoto e Ezio De Domenico il presidente Oliverio ha poi difeso le ultime scelte politiche a partire dalla nuova giunta re-gionale composta da soli esterni.

“Era quello che volevo del resto sin dal mio insediamento – ha affermato il governatore -. Come si ricorderà la modifica dello Statuto della Regione, inserendo la norma che non impone limiti di esterni in giunta, è stato il mio primo atto politico. Approvata la modifica dello Statuto in seconda e definitiva lettura ho proceduto all’individuazione di una giunta di soli e-sterni che per me esalta il valore e il senso della politica e non piuttosto il contrario. Questa giunta si inserisce nel solco di profondo e improcastinabile rinnovamento totale della Calabria, rinnova-mento che ho il dovere di perseguire visto l’ampio mandato che mi hanno conferito i calabresi. Bi-sogna rompere i legami perversi del passato e questa giunta di soli e qualificati esterni va indiscuti-bilmente in questa direzione”.

Oliverio non s’è lasciato poi sfuggire una battuta sul premier Renzi, “persona simpatica e travolgente, concreta, che mi sta sorprendendo positivamente per le risposte che sta fornendo nei tempi adeguati”, né una “puntatina” sulle prossime amministrative di Cosenza dove il governatore immagina “primarie o percorsi inclusivi per l’individuazione del candidato a sindaco purché si persegua la strada del totale rinnovamento rispetto al passato”.

In conclusione il governatore s’è soffermato sul valore simbolico del premio Stelle del Sud organiz-zato da Assud ringraziando il presidente Andrea Guccione. “Questo è il messaggio che vince – ha concluso Oliverio -. Il Sud positivo, la Calabria positiva, coraggiosa, da mettere in vetrina con le sue eccellenze”.