Nubifragio in Calabria: torna il sole, volontari al lavoro

Cosenza Attualità

Si sono svegliate con il sole Rossano e Corigliano dopo il violento nubifragio che ieri ha inferto un durissimo colpo alle frazioni marine dei due centri del cosentino. Inizia ora la conta dei danni. Sono state circa 500 le persone evacuate nel corso della giornata di ieri e che hanno trascorso la notte in due centri attrezzati per l'occasione. Numerosi i volontari a lavoro che si sono presentati spontaneamente alle forze dell'ordine per prestare la loro opera nelle diverse attività di ripristino dei luoghi danneggiati.

Questa mattina anche il ministro dell'ambiente, Gian Luca Galletti e il capo della protezione civile, Fabrizio Curcio, faranno un sopralluogo nelle zone colpite e incontreranno, tra gli altri, il Presidente della Regione, Mario Oliviero, il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao e i sindaci della zona. Dopo un sopralluogo, presso il Commissariato di polizia di Rossano Calabro, sede del Centro operativo misto, si svolgerà una riunione per fare un punto della situazione e per stabilire, in raccordo con la Regione e le autorità locali, le eventuali misure da intraprendere.

98 notizie correlate