Violento nubifragio sullo jonio: case isolate e viabilità in tilt

Cosenza Cronaca

Le piogge intense annunciate già da ieri sia dall’Arpacal che dalla Protezione civile (che aveva lanciato un allarme di criticità rossa per il maltempo ed eventuali e conseguenti rischi idrogeologici) stanno colpendo ed incessantemente, da questa notte, tutta la costa Jonica calabrese, in particolare l’area dei comuni di Rossano e di Cassano allo Jonio, in provincia di Cosenza, dove sono stati registrati allagamenti lungo alcuni tratti della strada statale “106” (tra i km 6,000 e 29,000).

Allagamenti che hanno interessato anche la viabilità cittadina, le campagne circostanti, come l’intera area costiera e dunque le zone balneari: come quella del lido di Sant'Angelo, a Rossano, dove l'acqua ha trascinato in mare alcune auto che erano parcheggiate; anche alcune vetture della polizia sono rimaste intrappolate nel fango. Gli agenti sono però riusciti a mettere in sicurezza una trentina di persone tra cui diversi bambini.

Un campeggio è stato inoltre evacuato mentre altri cittadini attendono l’arrivo dei soccorsi bloccati in casa dalla fanghiglia che ha invaso il territorio.

Oltre ai disagi dovuti alla pioggia si registra in alcuni quartieri anche la mancanza di corrente elettrica. Fortunatamente, per ora, non sono stati segnalati feriti e danni alle persone.

Sulle arterie stradali, intanto, sono già presenti le squadre dell’Anas, i Vigili del Fuoco e la Polizia stradale che stanno gestendo la viabilità ed effettuando gli interventi urgenti di ripristino della circolazione.

(Foto: Antonio Le Fosse)


ANAS: CONSENTITO SOLO IL TRAFFICO LOCALE

A causa delle intense precipitazioni ancora in corso sulla costa jonica, nel tratto della statale 106 tra Rossano e Cassano allo Jonio è consentito temporaneamente solo il traffico locale e si consiglia di procedere con molta prudenza. Al momento anche la viabilità locale è interessata da forti allagamenti.

Per il traffico di lunga percorrenza in direzione Reggio Calabria si consiglia l’immissione sulla statale 534 “di Cammarata e degli Stombi” allo svincolo di Sibari, l’ingresso sull’autostrada A3 allo svincolo di Firmo in direzione sud, l’uscita allo svincolo di Cosenza nord/Rende e la prosecuzione sulla statale 107 “Silana Crotonese” in direzione Crotone.

DISAGI ANCHE SULLA FASCIA IONICA CATANZARESE

14:21 | Il maltempo, oltre ad inondare il lungomare di Rossano e Corigliano Calabro ha raggiunto anche la fascia ionica in provincia di Catanzaro con danni alla condotta idrica, con la rottura di un tubo che ha provocato allagamenti. Disagi anche nel Soveratese, mentre nella zona turistica di Simeri mare il temporale ha allegato case e strutture alberghiere durante la notte, quando i vigili del fuoco hanno anche dovuto soccorrere alcuni automobilisti rimasti bloccati nelle loro autovetture.

QUARTIERI ISOLATI A ROSSANO

A Rossano, l’esondazione del torrente Citrea in località Marina, ha provocato l'isolamento di alcuni quartieri in località Petra, Ciminata, Vallato e Toscano. Tra le strade è bloccata anche la provinciale 253 in contrada Frassa del comune di Corigliano Calabro.

Istituita presso il Commissariato di Rossano un’unità di crisi interforze con i vertici delle Forze di Polizia, il Prefetto ed il Questore. Il Dipartimento della polizia ha inviato in zona, oltre ad un elicottero, anche numerosi equipaggi fuoristrada della Polizia di Stato dalle province limitrofe. Tutti gli equipaggi fuoristrada della Questura, dei Commissariati e della Polizia Stradale della provincia operano nelle località interessate dai nubifragi e sono impegnati nelle operazioni di soccorso.

h 15:40 | Danni minori nella Sila greca | Emergenza maltempo e alluvione che ha colpito l’Area Urbana Corigliano-Rossano, frane e smottamenti anche nei comuni della Sila Greca. A Mandatoriccio si iniziano a contare i danni. Ripristinato il depuratore andato in blocco per mancanza di energia elettrica. Situazione sotto controllo a Campana.

A confermarlo sono i sindaci Agostino Chiarello e Angelo Donnici che ha telefonato al collega Giuseppe Antoniotti per attestare la solidarietà e la massima disponibilità del comune in questo momento.

Già nella giornata di ieri (martedì 11) le due amministrazioni comunali si erano attivate per gestire l’eventuale emergenza annunciata con livello di allerta 3 (massimo rischio). Annullati gli appuntamenti delle programmazioni estive nei due comuni

CORIGLIANO: VOLONTARI CERCASI | Emergenza maltempo, c’è bisogno del contributo di tutti. Dal mondo del volontariato e dell’associazionismo ai semplici cittadini. Istituito il COC (Centro operativo comunale) presso il Palazzo GAROPOLI, sede comunale, che è possibile raggiungere telefonicamente ai numeri 0983.8915101-102-129 (fax 098382437). Chiuse le strade di Via Nazionale SS 106 nel tratto compreso tra il Villaggio Frassa e Corigliano Scalo; Viale Salerno, la strada comunale Mortaviva e la Via Provinciale. Obiettivo evitare disagi e salvaguardare la pubblica incolumità.

Nonostante la pioggia sia cessata di cadere e le segnalazioni e richieste di intervento pervenute non siano numerose e allarmanti, resta alta l’allerta. L’Esecutivo Geraci ribadisce l’invito a non uscire se non per motivi strettamente necessari.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’assessore Benito Apicella (3386265255), l’ing.Antonio Durante, responsabile del COC (3200325313).

SCHIAVONEA, RIPRISTINATI I POZZI | 20:11 | Sono stati ripristinati i pozzi che hanno subito danni a causa dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la città, e che alimentano la frazione di Schiavonea. La situazione tornerà alla normalità non appena entrerà in circolo il sistema idrico delle condotte.

92 notizie correlate