In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Successo strepitoso per la commedia “A cummari i l’ugna”

Catanzaro Tempo Libero

Grande successo di pubblico e di critica per la commedia in vernacolo “A cummari i l’ugna” di cui è autore Salvatore De Biase, politico e sindacalista lametino, attualmente consigliere comunale. La pièce è stata portata in scena da un gruppo di appassionati di teatro che, per l’occasione, si sono improvvisati attori ottenendo un notevole riscontro.

La rappresentazione ha avuto luogo nella suggestiva piazzetta Santa Sofia, nel cuore del centro storico a Sambiase, gremita fino all’inverosimile. Una location straordinaria, fatta di vecchie case incastonate in un intreccio di antichi vicoli: palcoscenico perfetto per una storia ambientata nella prima metà del Novecento. Un amarcord in cui tutti si sono potuti riconoscere, uno spaccato di vita popolare della Lamezia di quasi un secolo fa che le centinaia di persone presenti in piazza hanno mostrato di apprezzare tributando agli attori numerosi applausi a scena aperta. Scene e situazioni in cui l’amarezza della povertà si mescolava con l’ironia e il non-senso del chiacchiericcio delle allegre comari che abitavano ‘ntra ruga’.

“A cummari i l’ugna” ha dato vita alla seconda edizione de “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo” ideata e promossa dall’associazione “San Nicola” presieduta da Pino Morabito. Un sodalizio, nato da pochi anni, ma che ha già al suo attivo diverse iniziative volte alla promozione della cultura e della tradizione popolare. A mettere in scena “A cummari i l’ugna” sono stati Maria Grazia De Biase, Filomena Cervadoro, Maria Esposito, Maria Scaramuzzino, Pino Mete e lo stesso Salvatore De Biase. La regia è stata curata da Gaetano Montalto. L’accompagnamento musicale, con chitarra e mandolino, è stato affidato al duo Giovanni Cimino e Franco Cefalà. Il servizio fotografico è stato curato da Alessandro Scalise, le riprese sono state effettuate da ErmesTv.

Tra il divertito pubblico presente in piazza anche il sindaco Paolo Mascaro, il vice Francesco Caglioti, l’assessore alla Cultura Elisa Gullo e diversi consiglieri comunali. Tra gli ospiti anche il viceprefetto Costanza Pino.

“Grazie per averci regalato una serata così bella, un’occasione di aggregazione così coinvolgente e piena di entusiasmo – ha dichiarato Mascaro rivolgendosi ai componenti dell’associazione e agli ‘attori per caso’ – La presenza di tanta gente, il successo di questa commedia in questa caratteristica piazza dimostrano il valore dei centri storici, luoghi da riscoprire e valorizzare”. Mascaro ha esortato l’associazione a proseguire sulla strada della “memoria da amare e tramandare alle giovani generazioni”.

Nel corso della serata il presidente Morabito e il sindaco Mascaro hanno consegnato una targa ricordo alla famiglia D’Audino, in memoria del cavalier Vincenzo, “da tutti riconosciuto come una figura dall’animo nobile, persona di alti principi morali, sempre disponibile verso il prossimo”. Il sodalizio ha anche nominato tre nuovi soci onorari: il dottore Ettore Greco, primario della divisione di Oncologia del “Giovanni Paolo II”; il professore Gaetano Montalto, già docente nelle scuole, autore e regista di testi teatrali; il consigliere comunale Salvatore De Biase, autore di numerosi testi di poesia e narrativa. Nominati anche quattro nuovi soci ordinari nella persona di Francesco Ruberto, Tonino Severi, Michele Renda, Francesco Villella.