In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Aifa vieta lotti della crema medicinale “Foille Sole crema 30 g”

Calabria Attualità

Aifa vieta lotti della crema medicinale "Foille Sole crema 30 g". Il divieto è stato disposto “per motivi esclusivamente precauzionali”.

Si tratta di un provvedimento volontario e cautelativo della ditta Sanofi SpA adottato a seguito di consolidate azioni di monitoraggio, volto a ridurre ogni rischio, anche solo ipotetico, per la salute dei pazienti.

Così l’Aifa annuncia il divieto di utilizzo di alcuni lotti della crema medicinale "Foille Sole crema 30 g" utilizzata per ustioni minori, eritemi solari, irritazioni cutanee da vari agenti chimico-fisici, punture di insetti. Nella medicazione di escoriazioni, abrasioni e ferite superficiali della pelle. In questo caso, infatti, le confezioni potrebbero essere ancora utilizzabili entro la data di scadenza riportata in etichetta. Quanto ai motivi della decisione, l’Aifa ha comunicato che concerne la riduzione di validità da 5 a 3 anni e riguarda esclusivamente i lotti 2Nl0002 scad. 01.02.2017 I, 2M0001 scad. 01.01.2017 - gZNIOOO11 scad. 01.01.2017 ,2M0003 scad. 01.04.2017, 1M0003 scad. 01.11.2016 1Nl0002 scad. 01.05.2016 , 1NI0001 scad. 01.03.2016 l.Il divieto di utilizzo dei lotti della crema medicinale deve essere considerata una misura assolutamente precauzionale che non deve generare timore nei pazienti ma, semmai, rafforzare la certezza che vengono adottate tutte le misure atte a sorvegliare e garantire la sicurezza dei farmaci. La ditta Sanofì SpA dovrà assicurare l'avvenuto ritiro entro 48 ore dalla ricezione della comunicazione da parte dell'AIFA mente "Il Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro del lotto del medicinale."In virtù di tale comunicazione, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai consumatori di verificare il numero dei lotti e, nel caso corrispondesse a quello ritirato, di sospenderne l'uso.