In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Incontro tra assessore regionale al lavoro Roccisano e Confial su Lsu/Lpu

Calabria Attualità

La Confial Funzione Pubblica Calabria (Confederazione Italiana Autonoma lavoratori), ha richiesto all’Assessore regionale al lavoro Federica Roccissano uno specifico incontro per affrontare le tematiche relative ai lavoratori Lsu/Lpu ed i titolari di ammortizzatori sociali in deroga. Incontro che si è tenuto giovedì 6 agosto presso il Dipartimento Lavoro. Presente, oltre all’assessore Roccisano il Segretario Regionale Confial Funzione Pubblica Calabria Benedetto Di Iacovo ed altri dirigenti. Un incontro cordiale, ma soprattutto fattivo, che ha fatto seguito a quello tenuto con le altre sigle Confederali.

Il Segretario regionale Di Iacovo, dopo avere ringraziato l’Assessore Roccisano per la sensibilità dimostrata ad accettare l’incontro sindacale, ha esposto le principali problematiche afferenti gli LSU/LPU, anche alla luce dell’approvazione dello specifico emendamento approvato dal Parlamento che ha equiparato le risorse regionali a quelle ministeriali, che consente così il prosieguo dei contratti in essere. Particolare attenzione è stata posta, inoltre, su quei Comuni a cui sono interessati circa 800 lavoratori che erano rimasti fuori dai finanziamenti ministeriali impegnati con la finanziaria 2014, che grazie a questo emendamento potranno utilizzare le risorse regionali, contrattualizzando i lavoratori.

In proposito Di Iacovo ha sollecitato una specifica direttiva/circolare della Regione agli Enti interessati, per fornire apposite linee guida sulla immediata contrattualizzazione dei lavoratori a 26 ore ed evitare comportamenti difformi tra Comuni e Comuni. Tra questi ha ricordato Di Iacovo rientrano realtà grandi e importanti come San Giovanni in Fiore, con un carico di 112 lavoratori e Castrovillari con circa 50 e Comuni piccolissimi come Colosimo con circa 5 lavoratori. Il Segretario Confial ha segnalato inoltre l’urgenza della specifica variazione di bilancio al fine di individuare le risorse per il saldo degli arretrati relativi agli assegni famigliari per il secondo trimestre 2014. Di Iacovo, prendendo spunto proprio dalle dichiarazioni dell’assessore al lavoro Roccisano ha evidenziato la necessità di attivare tavoli permanenti con tutte le sigle sindacali, senza distinzione alcuna, al fine di puntare alla storicizzazione della spesa ed individuare specifiche risorse a copertura degli anni 2016 e 2017, per poter mirare cosi alla definitiva stabilizzazione.

In proposito Di Iacovo, riprendendo un impegno del precedente assessore Guccione, ha posto l’esigenza di costituire uno specifico gruppo di studio e lavoro per individuare un concreto percorso legislativo capace di portare all’immissione dei 5.000 lavoratori negli Enti locali entro il 2018. Altro argomento affrontato quello degli ammortizzatori sociali in deroga. Di Iacovo ha dato atto, a nome di tutta la Confial e dei suoi organizzati all’assessore Roccisano ed al Presidente Oliverio del poderoso sostegno dato alla vertenza LSU/LPU, ma anche per il concreto impegno di risorse messe a disposizione sul versante dei percettori di ammortizzatori sociali, soprattutto per quelli in deroga con specifiche delibere di pagamenti relativi a sussidi riferiti agli anni 2013 e 2014. Un impegno di risorse consistenti -ha evidenziato Di Iacovo- superiore ai 42 milioni di € per tutto il 2013 e l’autorizzazione all’INPS a procedere al pagamento delle tre mensilità per l’anno 2014.

L’Assessore Roccisano, dal canto suo, prendendo atto delle richieste del segretario della Confial Funzione Pubblica e confermando il suo impegno, ha manifestato la volontà di coinvolgere tutte le forze in campo per il massimo di partecipazione e condivisione alle scelte che riguardano il mondo del lavoro ed il precariato in particolare. Ha quindi confermato la disponibilità sua e della Giunta presieduta da Mario Oliverio, per come già manifestato anche alle altre Confederazioni precedentemente, a seguire e sostenere il processo di stabilizzazione di questi lavoratori, annunciando, in proposito la convocazione degli Stati generali del mondo del lavoro subito dopo la ripresa feriale, ai quali saranno invitate tutte quelle organizzazioni che ruotano attorno al mondo del lavoro, che rimane –ha sottolineato l’assessore Roccisano- la stella polare dell’azione della Giunta Oliverio. Infine Confial e l’Assessore in riferimento alle pesanti multe inflitte ai lavoratori, hanno convenuto sull’opportunità di una azione sul Ministero dell’Interno, da parte della Giunta Oliverio, affinché si possa evitare questo enorme danno economico alle tasche di lavoratori che già percepiscono redditi bassissimi per effetto delle loro condizioni di precarietà.