In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Antincendio Boschivo, Calabria Verde batte a tappeto il territorio

Calabria Attualità

L'incessante caldo torrido di questi giorni, e il conseguente rischio di incendi, non sta cogliendo di sorpresa Calabria Verde, società in house alla Regione Calabria. Con un alto senso di responsabilità e abnegazione, gli operai forestali che si occupano del servizio AiB - Antincendio Boschivo, sono pronti ad entrare in azione al divampare della prima fiamma. Imponente, in questo periodo nevralgico, il dispiegamento di forze disseminate su tutto il territorio calabrese e impegnate ventiquattr'ore su ventiquattro nell'opera di salvaguardia del patrimonio dei boschi e di tutela dell'incolumità di turisti e cittadini.

Già dall'inizio dell'estate, a piantonare i punti di avvistamento strategici, dai quali è possibile dominare monti e vallate, sono state predisposte 277 vedette. E' loro il compito di accorgersi di eventuali incendi e di allarmare prontamente il Centro Operativo di competenza. Immediata poi la segnalazione alla Sala operativa della Protezione Civile di Catanzaro che, di conseguenza, in base ad uno specifico protocollo che stabilisce la gravità e la pericolosità dell'incendio, attiva e coordina le attività di spegnimento. L'ultima fase del procedimento vede come protagoniste le 490 squadrette di pronto intervento che, a seconda delle esigenze, partono immediatamente verso il luogo dell'incendio a bordo di autobotti e pick-up messi a disposizione dall'azienda Calabria Verde.

Le prime, 26 in totale in tutta la regione, hanno una capienza di 4500 litri, mentre i secondi, in totale 32, possono trasportare un massimo di 5oo litri di acqua e sono dunque indicati per incendi di proporzioni minori. In situazioni particolari, quando ad esempio gli incendi si propagano in zone inaccessibili ai mezzi su strada, intervengono invece i 4 elicotteri affidati tramite gara d’appalto all’azienda gestita dal direttore generale Paolo Furgiuele. I velivoli stazionano nelle zone del Cucullaro, del Cupone, nel Tirreno Cosentino e a Germaneto, e sono autorizzati a prelevare l’acqua da una serie di bacini indicati in un’apposita mappa fornita dalla Sala operativa catanzarese. Il servizio AiB - Antincendio Boschivo sarà attivo per tutto il resto dell'estate e fino al mese di ottobre, quando, si spera, l'afa e il caldo daranno tregua ai boschi calabresi, e tutto il personale verrà dirottato nuovamente sulle attività nei cantieri.