In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Migranti al lavoro per bonifica terreni confiscati

Calabria Attualità

Sono stati avviati i lavori di bonifica del sito confiscato alla 'ndrangheta e concesso dal Comune di Rosarno al consorzio "Terre del Sole" nei terreni limitrofi ai fiumi Mesima e Metramo.

"Le attività - si legge in una nota - poste in essere dalla Cooperativa Alba, operante da anni nella Piana di Gioia Tauro e partner del progetto sostenuto dalla Fondazione con il Sud, unitamente ai ragazzi migranti dell'Associazione Omnia, che proprio grazie al progetto avranno una nuova e consolidata opportunità di lavoro, prevedono un primo step di manutenzione straordinaria con la rimozione dei rifiuti, che in modo inopinato sono stati "scaricati" nel terreno: un passaggio cruciale per giungere nei prossimi 18 mesi alla realizzazione del primo parco fluviale della Provincia di Reggio Calabria.

I lavori saranno coadiuvati nelle prossime settimane, precisamente dal 2 al 9 agosto, dagli scout dei Campi Lavoro dell'Arci e saranno coordinati dai tecnici di Legambiente: tutte le pratiche di rimozione rifiuti, pulizia e la tosatura dell'erbacce saranno messe in pratica secondo i massimi criteri della tutela dell'ambiente".

L'avvio dei lavori sul terreno confiscato rappresenta - dichiara Nuccio Quattrone, presidente del Consorzio "Terre del Sole" - un primo passo verso la normalizzazione di quel sito. Rimuovere i rifiuti, bonificare l'area e farla vivere dagli operai e dai volontari vuol dire dare una nuova dignità a quegli spazi, far si' che l'intera cittadinanza rosarnese si senta protagonista di un importante atto di cambiamento e di coesione reale fra tutte le componenti della società". Durante queste prime operazioni saranno impiegati alcuni migranti residenti a Rosarno e facenti parte dell'Associazione "Omnia": proprio l'inclusione sociale attraverso l'attivazione di percorsi lavorativi sostenibili nel tempo è il pilastro progettuale unitamente alla riqualificazione del bene confiscato ai clan". "Finalmente siamo giunti allo "start" - spiega Giuseppe Carrozza, direttore del Consorzio "Terre del Sole" - e ci presentiamo ai nastri di partenza gia' con le idee chiare e con una squadra volenterosa di ampliare il proprio aspetto inclusivo, cercando, step by step, di attenzionare il territorio di Rosarno e di Laureana di Borrello, partner attivi con le rispettive Amministrazioni Comunali del progetto "Mestieri Legali". Il lavoro che si presenta ai nostri occhi dopo l'ultimo sopralluogo è arduo, visto lo stato di abbandono e degrado del sito, ma l'obiettivo vogliamo sia tangibile ed a portata di tutti in tempi rapidi". Il progetto "Mestieri Legali" punta all'inserimento lavorativo dei migranti all'interno della prima Comunità delle Biodiversità ed è sostenuto da Fondazione con il Sud.