In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Record di concentrazione di gas a effetto serra nell’atmosfera nel 2014

Calabria Attualità

I gas a effetto serra hanno raggiunto concentrazioni record nel 2014 con conseguenze importanti sull’atmosfera e gli oceani mentre il pianeta ha registrato una temperatura record sulla sua superficie. L’ha annunciato oggi l’Organizzazione meteorologica mondiale (NOAA) che Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” evidenzia.

Il rapporto "l'Etat du climat" (State of the Climate), pubblicato dall'Agenzia statunitense per il controllo degli oceani e dell'atmosfera precisa inoltre: " Anidride carbonica, metano e protossido di azoto, che sono i gas primari emessi nell'atmosfera, hanno raggiunto livelli record di concentrazione nell'atmosfera per l'anno 2014. Sappiamo con certezza che il clima sta cambiando, e che le condizioni meteo diventano sempre più estreme a causa delle attività umane legate all’utilizzo di combustibili fossili" hanno dichiarato i ricercatori provenienti da tutto il mondo. Molti paesi in Asia hanno sperimentato temperature annuali più calde.

L'Africa ha registrato temperature sopra la media su gran parte del continente, l'Australia ha battuto un aumento record delle temperature per la terza volta, dopo un picco nel 2013. In America Latina, il Messico ha sperimentato il suo anno più caldo mentre l'Argentina e l'Uruguay hanno raggiunto per la seconda volta picchi delle temperature. Eccezione, la regione orientale del Nord America che è l'unica zona al mondo di aver conosciuto l'anno scorso temperature inferiori alla media.L’aumento della concentrazione di diossido di carbonio, ha registrato, fra il 2012 e il 2014, il più forte aumento dal 1984. Parallelamente, le emissioni di questo gas continuano a crescere. Gli oceani assorbono oggi circa un quarto delle emissioni globali di CO2 e la biosfera un altro quartiere, limitando così l'aumento della CO2 atmosferica.