In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Oliverio: Assemblea dei sindaci suggella l’apertura di una nuova fase politica

Calabria Attualità

Domani alle ore 10 presso il Centro Agroalimentare di Lamezia Terme è convocata l’Assemblea dei sindaci della Calabria per discutere di: Programmazione delle risorse comunitarie, periodo 2014-2020; Ciclo dei rifiuti: linee guida per la redazione del nuovo piano regionale; Ciclo integrato delle acque. Un appuntamento importante, che segnerà inevitabilmente il prosieguo dell’azione di governo della nuova giunta regionale.

“Domani (lunedì 13 luglio, ndr.) a Lamezia - ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, presentando l’iniziativa- converranno tutti i sindaci e gli amministratori della Calabria. È questo un adempimento previsto dallo Statuto della Regione Calabria e che è stato sempre disatteso. È, quindi, non un appuntamento di routine né una celebrazione propagandistica ma, semmai, il suggello all’apertura di una nuova fase contrassegnata dal necessario processo di cambiamento di cui ha bisogno la Calabria. Con questa assemblea, sarà avviato un percorso di coinvolgimento dei comuni nella definizione ed attuazione di importanti obiettivi programmatici ed azioni strategiche amministrative e di governo. Programmazione dei fondi europei, Ciclo integrato delle acque, Piano regionale per lo smaltimento dei rifiuti, sono tutti argomenti che richiedono non una formale concertazione, ma un protagonismo ed un ruolo attivo degli attori locali”.

“È questo, a mio avviso -ha aggiunto Oliverio- il giusto modo di interpretare la fase apertasi con la formazione della nuova Giunta regionale. Il progetto messo in campo non si può ridurre, infatti, a mero fatto amministrativo. Al contrario e, prima di tutto, esso è un progetto dal forte carattere politico e di stampo riformista. È necessario, sostanzialmente, riportare la funzione delle istituzioni e le finalità ed il ruolo dell’impegno e dell’azione politica da una distorta e degenerata concezione ad una missione fondata sulla centralità del diritto del cittadino".

"La svolta epocale, necessaria alla Calabria, di cui ho parlato nei giorni scorsi - prosegue il governatore - e che vado invocando sin dal mio insediamento, è quella di affermare una concreta e pragmatica azione amministrativa e di governo ma anche quella di promuovere un vero e proprio processo di liberazione delle istituzioni e della politica dalla zavorra di pratiche deteriori e “modus operandi” viziati da interessi clientelari, corporativi e particolaristici”.

“Una funzione della politica e delle rappresentanze- ha concluso il Presidente Oliverio- tesa ad affermare regole, diritti dei cittadini, partecipazione democratica, trasparenza e legalità come condizioni imprescindibili per la realizzazione di obiettivi di crescita economica e sociale per consentire alla Calabria di costruire il suo futuro ed ai calabresi di recuperare la necessaria fiducia nelle istituzioni democratica”.