In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Rimborsopoli, Meringolo: “Oliverio si costituisca parte civile”

Calabria Politica
41 notizie correlate

“Ha ragione l’ex ministra Maria Carmela Lanzetta. Quel che resta dopo le cronache dello scoppio di rimborsopoli è il sentimento diffuso della rassegnazione”. È quanto afferma Francesco Meringolo del Consiglio Nazionale PSI.

“In Calabria, la “gente”, oramai non ci crede più. Nessuno è convinto che Mario Oliverio potrà incarnare il cambiamento tanto sbandierato e raddrizzare questa martoriata Calabria. Il malaffare si combatte con persone oneste e soprattutto dando l’esempio e a Mario Oliverio, una fetta di calabresi aveva creduto. Quella fetta di calabresi però, non ha fatto caso, al carrozzone che il Presidente si portava dietro e che quindi poco avrebbe potuto cambiare.

Come se non bastasse, le cronache che hanno preceduto la nomina della “mini” giunta, avevano avvisato bene Mario Oliverio su chi erano i soggetti promossi ad assessore e qui il vero errore politico: la conferenza stampa del “garantisco io”. Davvero possiamo, con i prosciutti sugli occhi, ritenere Mario Oliverio un ingenuo e sprovveduto presidente di Regione che a causa di cattivi consiglieri, frequenta brutte compagnie? Certo che no, ma non possiamo nemmeno processare Oliverio per delle presunte intenzioni.

Può, però, dimostrare un segnale vero, basta slogan della serie giunta di alto profilo e, fatti concreti. Poi, nomini una giunta senza ombre e, soprattutto, si costituisca parte civile in rappresentanza di tutti i calabresi. Dimostrerebbe insieme alle tante parole dell’ultimo anno, un fatto: il malcostume diffuso in politica non riguarda tutti e fosse anche il più intimo degli amici, nessuna solidarietà”.