In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Polizie provinciali: scioglimento regalo a bracconieri e inquinatori

Calabria Attualità

Giovedì 2 luglio alle 10 a Palazzo Madama, Sala "Caduti di Nassirya" in Piazza Madama, 11 in Roma, si terrà la conferenza stampa su: “Polizie provinciali e tutela del territorio. Scioglimento è regalo a bracconieri e inquinatori” alla quale interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Agricoltura e dell’Ambiente; Loredana De Petris, Capogruppo del Gruppo Misto - SEL Senato della Repubblica; Fulvio Mamone Capria, Presidente Lipu-Birdlife Italia; Elio Lannutti, Presidente dell'Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari, Finanziari, Assicurativi) e i rappresentanti delle Polizie Provinciali italiane.

Il 20 giugno è entrato in vigore il D.L. 19 giugno 2015 n. 78: “Disposizioni urgenti in materia di Enti Locali” in cui l’art. 5 elimina non solo il ruolo ma anche le indispensabili funzioni svolte fino ad ora dai Corpi di Polizia Provinciale. L’art. 5 del decreto stabilisce, infatti, che gli addetti ai Corpi di Polizia provinciale siano integrati nella polizia municipale. Un provvedimento che minaccia la tutela, la difesa e la sicurezza dell’ambiente, agevolando i bracconieri e chi inquina, visto il ruolo fondamentale della Polizia Provinciale nella prevenzione dei reati ambientali. Una situazione aggravata anche dall'ipotesi di accorpamento del Corpo forestale dello Stato che rischia di limitarne l'autonomia operativa. Il Parlamento e il Governo intervengano per fermare questo percorso normativo che porterà un blocco totale dei controlli in campo ambientale.