Operazione Andromeda. Era sfuggito all’arresto, ricercato si costituisce

Catanzaro Cronaca

Nella mattinata la Squadra Mobile ha notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere (emessa dal Gip Distrettuale del Tribunale di Catanzaro) nell’ambito dell’operazione denominata “Andromeda” e che il 14 maggio scorso ha portato all’arresto di 45 persone.

Destinatario del provvedimento di oggi è Alessandro Provenzano, 28enne di Lamezia Terme che giovedì scorso si era sottratto all’esecuzione della misura restrittiva (per la quale era stata delegata la Sezione Dia di Catanzaro). Provenzano, che si è costituito volontariamente presso gli uffici della Mobile, è ritenuto responsabile di associazione a delinquere di stampo mafioso ed intestazione fittizia di beni per conto della cosca Iannazzo e, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Cosenza.