In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Alfano e Magorno, bene operazione con Fbi contro narcotraffico

Calabria Attualità

Giudizi positivi unanimi per l'operazione compiuta da Polizia e Fbi contro la 'ndrangheta. "Con l'operazione di oggi è stato inferto un duro colpo al narcotraffico internazionale. Lo Stato ha riportato un altro importante successo, smantellando un'organizzazione criminale che faceva capo alla 'ndrangheta calabrese e che aveva le sue ramificazioni anche negli Stati Uniti d'America". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che ha aggiunto: "E' un'operazione di eccezionale importanza perchè si è avvalsa, oltre che del coordinamento della Procura Antimafia di Reggio Calabria e dei magistrati di New York, dell'apporto operativo strategico della Polizia italiana che ha portato avanti un ottimo lavoro di squadra con l'FBI, a dimostrazione dell'eccellente livello dei rapporti di collaborazione internazionale. L'indagine ha visto impegnate, infatti, squadre miste di investigatori della Polizia di Stato e agenti delle Agenzie federali americane del Federal Bureau of Investigation e dell'Homeland Security".

"Rivolgo un plauso ai magistrati e alla polizia per la indagine congiunta Italia-Usa che ha portato a sgominare una centrale del narcotraffico tra la Calabria e New York. La 'ndrangheta può essere sconfitta" . Lo dichiara il deputato del Partito democratico e componente della commissione Antimafia, Ernesto Magorno, segretario regionale del Pd Calabria. "L'indagine guidata dai giudici Gratteri e Cafiero De Raho - spiega Magorno - rappresenta un duro colpo inflitto alla criminalità organizzata calabrese, con forti ramificazioni alla estero. E' la dimostrazione che siamo di fronte ad una realtà criminale ancora forte, ma che puo' essere battuta. E' lo stesso messaggio che vogliamo inviare con la campagna per Platì libera: la Calabria deve tornare ai calabresi, non può essere lasciata ai mafiosi".