In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Regione. Capellupo: “Surreale che Tallini parli di nomine”

Calabria Attualità
Notizia correlata

Riceviamo e pubblichiamo una dichiarazione del Consigliere del Comune di Catanzaro, Vincenzo Capellupo sull’intervento del Consigliere Regionale, Domenico Tallini, riguardo alla procedura pubblica per la nomina di 3 dirigenti esterni in Regione:

“E’ abbastanza surreale che il consigliere Domenico Tallini, ex Assessore al personale della Giunta Scopelliti, parli di nomine, dirigenti e requisiti normativi con tanta facilità. Lo dico senza polemica, basta fare, infatti, una breve ricerca on line per capire di cosa stiamo parlando e cosa è accaduto nel recente passato tra polemiche di stampa ed interrogazioni parlamentari.

Si accusa l’attuale Giunta regionale di aver indetto tre procedure pubbliche per reperire delle professionalità all’esterno da adibire a direttori generali dimenticando che l’ex Presidente Scopelliti, insieme al suo Assessore, hanno nominato all'inizio della loro attività solo direttori generali esterni. Invito i cittadini a documentarsi sulle 275 pagine della relazione sul personale della Regione Calabria fatta dall'Ispettorato generale di finanza, servizi ispettivi del ministero dell'Economia e sulle denunce del Direr Calabria, il sindacato dei quadri direttivi delle regioni.

Mi chiedo se il Consigliere Tallini si ricorda di essere stato Assessore nella peggiore Giunta regionale di sempre, a memoria dei calabresi, e se in quella sede si ricordava di rammentare ai presenti dell’esistenza di norme di legge e e del criterio di efficienza amministrativa nella gestione della cosa pubblica”.



Le opinioni espresse in questa pagina non impegnano in alcun modo la nostra testata rispecchiando esclusivamente il pensiero dell’autore a cui viene rimandata ogni responsabilità per quanto in essa contenuto. La testata resta comunque disponibile a pubblicare integrazioni, risposte e rettifiche a quanto riportato e a firma di chiunque sia direttamente o indirettamente coinvolto.