In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Traffico di droga. Blitz in Puglia, perquisizioni anche in Calabria

Calabria Cronaca

Dalle prime luci dell’alba, militari della Guardia di Finanza di Brindisi, in Puglia, stanno eseguendo sette provvedimenti di custodia cautelare e diverse perquisizioni, alcune eseguite anche in Calabria. L’operazione, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, colpisce un’organizzazione criminale che imperava nel territorio del nord leccese e dedita al traffico internazionale di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente.

Particolarmente gravi sono i reati contestati ai soggetti destinatari dei provvedimenti cautelari, accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere transnazionale finalizzata a commettere più delitti di acquisto, importazione, trasporto, detenzione, distribuzione, vendita e comunque cessione di ingenti quantitativi di cocaina proveniente dal sud America.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11:30 presso il Comando Provinciale, presieduta dal Capo della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce Cataldo Motta insieme a Giuseppe Capoccia, Sostituto Procuratore presso la DDA di Lecce, e Valeria Farina Valaori, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Brindisi.

15:15 l Destinatari dei provvedimenti restrittivi sono quattro persone residenti in provincia di Lecce, due persone residenti nella provincia di Reggio Calabria ed un cittadino colombiano, accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale e allo smercio di cocaina.

Secondo le indagini, sarebbero stati i 2 calabresi a provvedere direttamente all'acquisto e all'importazione della cocaina attraverso un colombiano referente di un'organizzazione criminale sud americana. La droga giungeva in territorio italiano nascosta in container con carichi di copertura, arrivati nei porti di Genova e Gioia Tauro. In varie fasi, gli investigatori hanno complessivamente sequestrato 321 kg di cocaina.