In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Tatuaggi animali. Belgio, pelle di maiale venduta a 50 mila sterline

Calabria Attualità
Foto: yourself.pianetadonna.it

L’ultima pessima trovata vuole i maiali con personaggi animati della Disney, prigionieri russi, anche il marchio di lusso Louis Vuitton e improbabili decori stampati in modo indelebile sulla pelle. Ad indignare gli ambientalisti di tutto il mondo i tatuaggi di un capriccioso artista belga, tale Wim Delvoye, 49 anni, che marchia a vita con i suoi tatuaggi i suini.

Questo è il nome dell'artista belga che ha iniziato ad imporre questo violento business sugli animali dal 1997. I tatuaggi vengono effettuati ai maiali sotto anestesia totale facendoli passando ore e ore immobili, sotto la tortura di un fastidioso ago che entra nella pelle e inietta pigmenti colorati più o meno tossici. Tutta avviene con la collaborazione di altri tre artisti del tatuaggio che devono lavorare insieme, per mantenere la pelle umida del maiale sotto anestesia.

Il Tattoo del maiale, può essere venduto a prezzi che oscillano tra i trenta a cinquantamila sterline a seconda della complessità del disegno. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, nessun animale vorrebbe questo per sé. “Non sono così stupidi come molti esseri umani. Una pratica che invece andrebbe vietata – dichiara D'Agata - anche perchè la pelle dei suini è più sensibile alle sostanze chimiche di quella umana. Per ora, in Italia, i tatuaggi si incontrano solo sulla pelle dei padroni che decidono di incidersi a vita sul proprio braccio o sulla propria gamba il ricordo dell’amicizia profonda con il loro amico a quattro zampe.”